In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni

Miss Italia, a Jesolo si spegne il sogno della mantovana Anita

La studentessa di Lunetta è stata eliminata prima della fase finale. Miss Italia è la 18enne laziale Alice Sabatini

2 minuti di lettura

MANTOVA. Miss Italia mantovana? Sarebbe stata una gran bella pubblicità per la città di Isabella d'Este, antichi monumenti e splendide ragazze. Per di più simpatiche. Perché Anita Roncari è una ragazza che al primo momento colpisce per l'indiscutibile bellezza ma risulta anche semplice e spontanea. Si è giocata le sue carte  al Pala Arrex di Jesolo, ma il suo sogno si è interrotto verso le 23,30. Anita faceva parte della squadra di Claudio Amendola ma non è riuscita a passare alle selezione che portava alla semifinale. Eppure ci credeva fortemente e la delusione è ststa grande, così ha detto in diretta rispondendo a Simona Ventura.

Niente miss mantovana, dunque, ma podio all'insegna del Lazio: incoronata reginetta del 2015, la 18enne Alice Sabatini, di Montalto di Castro (Viterbo), alta 1,78 con occhi marroni e capelli castani molto corti, in controtendenza con le altre 32 finaliste. Alice è anche vincitrice dei titoli Miss Cinema, Miss Compagnia della Bellezza e Miss Diva e Donna. Giocatrice di basket, "un pò mascolina" secondo qualcuno, "femminile" per altri, Alice sbaraglia le concorrenti con la sua semplicità. Batte nella volata finale Letizia Moschin, seconda classificata, e Vincenza Botti, terza.

Ma torniamo alla nostra Anita. «Il mio motto è: i limiti non esistono, sono fatti per superarli» ripeteva da qualche giorno. Ma non è presuntuosa e tiene i piedi per terra. Anita ci parla dopo le prove generali alla vigilia della finalissima. «Sono contenta, ho legato con molte ragazze, ma è un po' stancante. Venerdì le prove sono finite all'una e mezza di notte». E se lo dice lei, che non si è mai tirata indietro… Studentessa e lavoratrice, vero? «Sì ho fatto il liceo classico Virgilio e adesso mi sono iscritta a Statistica a Padova, proprio martedì ho avuto mezza giornata di permesso da Miss Italia per andare a fare il test di ammissione. L'ho passato senza debiti! Mi piacerebbe fare la fotomodella o l'attrice, ma anche occuparmi di statistica e ricerche di mercato in un’azienda».

[[(gele.Finegil.StandardArticle2014v1) Ecco come sostenere la giovane mantovana]]

Quest'estate, intanto, ha lavorato come cameriera ai "Ferrovieri" di viale Fiume, la trattoria dell'ex Dopolavoro e per tutto l'anno, dopo le prime selezioni l'estate 2014 e la crociera di Miss Italia nel Mediterraneo, ha fatto la ragazza-immagine in discoteca, al Mascara. La nuova miss Italia riceverà una borsa di studio di 10mila euro per corsi di recitazione. Ci speri? «Certo, ma sono già fortunata per aver vinto qui a Jesolo la fascia di miss Miluna, con un contratto di lavoro di un anno». Potrà esercitarsi come fotomodella. Finora è stata solo una passione. «Mi è sempre piaciuto mettermi in posa, con tanti fotografi. Li cito? Andrea Massarenti, Giovanni Zacché e Sirio Ferughetti e altri».

Ad Anita piace anche fare ritratti. «Fin da piccola, disegno a matita». Ama la matematica (ha fatto le Olimpiadi del settore) e la sua insegnante preferita al Virgilio era quella di mate, Gigliola Loatelli.
Abita a Lunetta, il quartiere nord di Mantova, con il papà Marco, rappresentante di materiale elettrico, e la mamma Paola, operaia alla Mantua surgelati di Castelbelforte. Ha un fratellino di 8 anni, Luca, che frequenta le elementari alla Martiri di Belfiore. «Io sono nato in viale Gorizia - ci racconta il papà - e desideravo che i miei figli andassero come me alla Martiri e alla Bertazzolo».

In famiglia sono contenti, anche se la mamma è in ansia. Non vede Anita da 20 giorni. A Jesolo vige infatti il divieto per i genitori di avvicinarsi. La vedranno stasera, in teatro, da spettatori. «Però siamo stati felici quando Anita ci ha detto al telefono della fascia di Miluna. La sua gioia è contagiosa» ci rivela il papà. E se non arrivasse fra le prime tre? «Ha un carattere forte ed equilibrato. Sa che è un gioco, anche se importante. E' un concorso molto serio, dove le ragazze vengono rispettate». Anita ha festeggiato il suo compleanno il 14 settembre con le altre miss. Su Facebook per i 19 anni le sono arrivati auguri, mazzi di fiori e torte dagli amici. Lei ha risposto commossa: «Lontano da voi, ma dentro un'avventura speciale. Grazie a tutti, grazie a miss Italia».

I commenti dei lettori