Segni d'Infanzia e Oltre: il pipistrello è già il grande protagonista

I bambini della sezione "grandi" dell'asilo Vignola di Villa Garibaldi (Roncoferraro)

Ecco alcune delle opere realizzate dai bambini di tutta italia con l'animale simbolo 2015

MANTOVA. Negli uffici di Segni d’infanzia sono arrivate tantissime piccole opere d’arte create da i bambini di tutta Italia che colorano o reinventano il Pipistrello – animale simbolo del festival 2015 - disegnato da Alessandro Sanna.

Le prime arrivate da Palermo, Livorno, Milano…

Chiunque può scaricare l’immagine dal sito www.segnidinfanzia.org, sperimentare diverse tecniche artistiche insieme alle maestre in classe o con mamma e papà in famiglia e spedire gli elaborati presso la segreteria del festival (via L.C. Volta, 9/11). Tutte le opere arrivate entro il 24 ottobre saranno allestite nella grande mostra del Colora il pipistrello a Palazzo dei bambini, visitabile durante le giornate del festival.

FOTOGALLERY Alcuni dei pipistrelli arrivati da tutta Italia

Per Segni d’infanzia E OLTRE Alessandro Sanna ha realizzato l’immagine del Pipistrello - animale simbolo dell’edizione 2015 - che nella tipica posizione a testa in giù, è una linea continua di china nera che si attorciglia all’estremità delle ali in tante, dieci come gli anni del festival, punte arrotondate. È un pipistrello elastico, una molla allungata in tensione che evoca la spinta del volo e lo stato d’attenzione nel captare i segnali. Il Pipistrello creato da Sanna ci guarda ipnoticamente con occhi “a nota di violino” e se capovolto si trasforma in un albero.

Video del giorno

Bimba di sei anni cade da una giostrina al parco di Porto Mantovano

La guida allo shopping del Gruppo Gedi