Ecco i Supereroi "made in Mantova"

La protagonista Camilla Dottino

MANTOVA. I supereroi sono sbarcati a Mantova grazie al regista Alessandro Sala di Moglia e alla sua casa di produzione Iaspala. Da poco più di un mese infatti sul canale You Tube della Iaspala è stato pubblicato Wink girl returns, un cortometraggio a budget contenuto a tema per l'appunto supereroistico. Il corto però non è per così dire sulla falsariga dei kolossal hollywoodiani, con al suo interno dunque soltanto azione ed effetti speciali, ma presenta tematiche importanti a sorreggerne la trama.

«In questi tempi in cui il cinema dei supereroi sta imperversando – spiega il regista mantovano Alessandro Sala – abbiamo voluto darne un'interpretazione più piccola e modesta, che condivide con i film più importanti alcune tematiche di base, come appunto le immancabili scene di azione, i combattimenti, la lotta contro il crimine o la doppia identità della protagonista, ma che al tempo stesso ne aggiunge di nuove, più nostre, come il bullismo, la violenza sulle donne e anche una critica al sistema cinematografico odierno, che è ossessionato soltanto dai guadagni che certe tipologie di film portano, tanto da produrre ormai solo quelli».

Chi assisterà al cortometraggio dunque vi troverà all'interno anche temi più profondi e non soltanto azione pura. Il riscontro del pubblico fino ad ora è stato buono, con quasi duemila visualizzazioni sul canale You Tube.

La trama riprende un corto realizzato quattro anni fa dalla stessa Iaspala, che ai tempi fu girato quasi per gioco da regista e attori ma che piacque poi al pubblico, tanto da raggiungere in pochi mesi le ventimila visualizzazioni.

«Per diverso tempo – prosegue ancora Sala – siamo stati indecisi su un possibile sequel, poi finalmente abbiamo trovato la storia giusta da rappresentare. Cambia l'attrice, che quindi simboleggia una nuova incarnazione di Wink Girl, un po' come James Bond o Doctor Who, ma lo consideriamo un seguito, dato che la storia del primo film si riallaccerà direttamente alla trama di questo».

Le riprese sono state realizzate con mezzi amatoriali e con attori non professionisti, tutti mantovani, tra i quali molti (compresa Camilla Dottino, che interpreta la protagonista) alla prima esperienza davanti a una telecamera.

«Abbiamo dato un taglio più realistico al tutto – dice Sala – senza prenderci troppo sul serio, in una sorta di gioco per immagini».

Iaspala è una piccola realtà indipendente attiva nel campo delle produzioni audiovisive, perlopiù nel Basso mantovano. La casa è nata da un'idea dello stesso regista Alessandro Sala, mantovano di nascita e laureato al Dams di Bologna, che collabora con altri giovani artisti, tra cui attori, musicisti, grafici, fotografi e web designer.

Nel 2012 è stato realizzato un lungometraggio dal titolo Non scordarti che narra una storia di finzione ambientata nei veri giorni del terremoto nel Basso mantovano, perlopiù a Moglia. Iaspala sul web è su Facebook, You Tube, Vimeo e Google Plus, con il sito internet in costruzione e pronto tra pochi giorni.

Nicola Artoni

La guida allo shopping del Gruppo Gedi