Un nuovo corto per Nodari sulle risse della politica

Il film-maker mantovano parla della grottesca battaglia di un partito fittizio. «Una parodia della parodia che dimostra quanti scontri siano del tutto inutili»

MANTOVA. “La Statura dello Stato” è il corto fantapolitico del film-maker e scrittore mantovano Giovanni Nodari, girato la scorsa estate tra Milano e Pavia con attori milanesi e bresciani e l'appoggio di Lombardia Film Commission.

Vincitore del Premio “Autori a Km Zero” de Il Rio Edizioni con la raccolta di poesie “Della città chiamata amore in tempesta”, protagonista di varie edizioni del Mantova Film Fest e autore della web serie “H2oME”, solo per ricordare alcune tappe della sua carriera, Giovanni Nodari, trentatrè anni appena compiuti, originario di Redondesco, firma oggi questo nuovo lavoro, della durata di cinque minuti, una sorta di parodia della parodia in chiave politica, disponibile al momento on line sul canale Vimeo (https://vimeo.com/151288633).

«La trama, fantapolitica, racconta della battaglia del partito fittizio LSD, con protagonista Nino, il capo, interpretato da Luca Gatta, attore bresciano che ha al proprio attivo esperienze importanti anche come doppiatore – spiega Nodari -. Da bambino vedendo in tv la serie di “I segreti di Twin Peaks”, ideata da David Lynch e Mark Frost, ha maturato il sogno di diventare un nano, grazie a una celebre scena dello sceneggiato. Diventando però un uomo gigante di quasi due metri decide di dar origine a una grottesca battaglia politica sulla statura. Ai festeggiamenti per la vittoria conseguita però finisce in rissa a dimostrare, secondo me, quante battaglie politiche siano in effetti del tutto inutili, una parodia della parodia, come in effetti è anche la realtà».

Il corto, scritto in pochi giorni nella scorsa primavera, è stato girato in parte nella zona di Milano Rogoredo, periferia metropolitana, in prossimità di un’area verde, e in un castelletto nei dintorni di Pavia, location ideale per le celebrazioni della vittoria di Nino e del suo partito LSD.

«Gli attori sono quasi tutti milanesi e bresciani, come il protagonista, tranne Andrea Avanzi, mantovano, che interpreta un fotografo – spiega l’autore -. Anche le musiche, tutte originali, appositamente composte per il corto, sono di musicisti mantovani, Massimo Pirotti, Massimo Piasenti e Stefano Farì».

Giovanni Nodari della scrittura e dell’arte cinematografica ne ha fatto una passione fin da quando era studente al liceo e poi una professione. «Il corto ora è visibile su Vimeo ma sto scrivendo per partecipare a molti concorsi – conclude -. Inoltre sto organizzando, almeno a Mantova e a Brescia una proiezione pubblica».
 

La guida allo shopping del Gruppo Gedi