Sharon Alario: quando uno spot ti cambia la vita

La conduttrice mantovana dalla pubblicità Wind al successo di Take me out in tv

MANTOVA. La parlantina c’è. Per quanto riguarda la bellezza vi basti sapere che è anche modella. Se sa stare davanti ad una telecamera? Chi ha seguito il programma di Real Time Take me out può metterci la mano sul fuoco. Sharon Alario è un personaggio poliedrico e negli ultimi anni si è messa in mostra in tv e in radio. La favola della giovane conduttrice mantovana è iniziata per caso a Milano quando fu notata da Fiorello che la ingaggiò per la pubblicità della Wind. Ora l’agenda è sempre piena, tra eventi da presentare, set fotografici e studi televisivi.

IL VIDEO "Voglio diventare una grande presentatrice"

Sharon Alario: "Voglio diventare una grande conduttrice tv e regalare felicità"

«Dicono che ho un sorriso contagioso, il mio obiettivo è entrare in tutte le case italiane e regalare felicità - racconta Sharon, nata a Genova e trasferitasi con la famiglia a Dosolo a 7 anni - La vita è una magia e il segreto della felicità è vivere con la piena consapevolezza dei propri obiettivi. Nel 2014 la vita mi ha riservato due grandi episodi: uno da incubo e uno da favola. Il 15 gennaio ho perso il mio grande uomo, mio nonno. L’8 Febbraio ho registrato il mio primo spot tv con Fiorello per Wind. Scosse di vita del genere è inevitabile che ti cambino. Maturare è la prima parola che mi viene in mente. Ancora oggi, non lo nascondo, spesso quando sono da sola piango. Lo faccio perché ogni volta che raggiungo un traguardo vorrei chiamare mio nonno e dirgli “non puoi immaginare cosa mi è successo oggi”, “nonno, accendi la tv, sono con Fiorello su Canale 5", “nonno, lo sai che ti voglio bene? "».

Chiacchierando con Sharon, che ha frequentato l’istitto Sanfelice di Viadana e il Pitentino in città quando la famiglia si è trasferita a Rivalta, si intuisce subito la sua naturale predisposizione a vivere di sogni. «I miei genitori potranno confermarvi che sono stata un personaggio fin da bambina - dice - Già all’età di cinque anni mi dilettavo nell’inventare spettacoli in casa creando il mio piccolo teatro. Crescendo ho frequentato scuole di recitazione ma solo per brevi periodi. Oltre a vivere il mondo del teatro e dello spettacolo, sono stata influenzata da mio padre il quale mi ha fatto apprezzare l’arte fotografica. Lui coltiva questa passione da circa 30 anni».

Dopo il diploma Sharon ha deciso di entrare nel mondo del lavoro. «Mentre mandavo curricula vidi un annuncio di ricerca di nuovi volti - ricorda la Alario - Non vi racconto tutto nei dettagli ma posso dirvi quell’annuncio fece nascere in me il desiderio di diventare una modella. Ero timida e mi credevo bruttina ma volevo provare e magari indossare quegli abiti che fino a quel momento avevo visto solo nei film. Quando in te nasce un desiderio, se ci credi davvero, il mondo sembra far di tutto affinché tu lo possa realizzare». Ottimismo, solarità, un sorriso tira l’altro: Sharon è così. Prendere o lasciare.

«Non mi presentai in quella agenzia perché la mia famiglia aveva paura di una truffa - continua la presentatrice - Due giorni dopo però fui cercata da un fotografo di Desenzano che casualmente aveva bisogno di una modella per scattare in una location nuova. Il destino? La fortuna? Come faceva a sapere che solo due giorni prima io avevo deciso di provare ad essere modella? Non lo so, ma so che quello fu l’inizio di tutto».

La svolta del nuovo percorso professionale e di vita della Alario ha una data precisa: 8 febbraio 2014. «Mi sono ritrovata a Milano accanto a Fiorello a girare lo spot televisivo di una nota compagnia telefonica - spiega lei - Fiorello, una persona fantastica con cui da subito ho legato, era dentro il negozio per girare, io sono entrata per caso e sono stata notata dal regista. Qualche minuto dopo stavo girando la pubblicità. È stato incredibile. Sono state riprese varie persone ma per la versione cartacea, quella dei cartelloni, hanno scelto il mio volto».

E così milioni di Italiani hanno imparato a riconoscere la ragazza con il cappellino grigio alla francese.

Di recente Sharon si è trasferita a Milano e ora si divide tra televisione, cinema e radio. Ha recitato in alcuni film, ha seguito il festival di Sanremo per un'emittente radiofonica e sul piccolo schermo è diventata una celebrità grazie al programma di Real Time Take me out, dove fa coppia con Giada Girardi. Sui social network i fan la inondano di complimenti.

«Mi sono trasferita a Milano - conclude la presentatrice - ma mi sento più che mai mantovana. Negli ultimi mesi ho avuto modo di conoscere personaggi famosi che mi hanno colpito per la loro semplicità come Maria Teresa Ruta e Biagio Antonacci. Il miglior collega? Gabriele Corsi del Trio Medusa, è una persona speciale e un grande professionista».

La guida allo shopping del Gruppo Gedi