Mantova, Francesca nello spot con Siffredi

«Rocco è umile, un vero professionista». Il pornodivo pubblicizza Caffè Bonini

MANTOVA. Determinata e con lo sguardo rivolto al futuro. Con l’agenda sempre piena tra serate in discoteca e eventi a cui presenziare, ma anche attenta a rispettare quella promessa fatta a papà. Perché il lavoro di modella è importante, certo, ma anche l’obiettivo della laurea rappresenta una priorità per Francesca Chinelli, uno dei volti (e dei corpi) più conosciuti di Mantova e provincia.

La 29enne infatti da oltre dieci anni porta bellezza e professionalità a fiere e show di ogni genere. Ragazza immagine a tutto tondo, insomma. Uno degli ultimi lavori è visibile sul web: si tratta di uno spot per Caffè Bonini in cui Francesca compare al fianco del divo del porno Rocco Siffredi.

Da qualche giorno il video pubblicitario circola in rete, la giovane mantovana è soddisfatta dell’esperienza. «Sì, è stato bello - racconta Chinelli - Rocco è una persona molto gentile e sempre con la battuta pronta. Nello spot io ed altre ragazze gli portiamo il caffè, è stato emozionante stare sul set con un personaggio molto noto come Siffredi. Sono riuscita - dice la modella - anche a fare una foto con lui, è stato molto disponibile».

Siffredi ha firmato con la torrefazione fiorentina Caffè Bonini un contratto in esclusiva per due anni per realizzazione di spot e per utilizzare la sua immagine al fine di promuovere il marchio. Perché un personaggio così particolare? Spiegano alla Caffè Bonini: «Cercavamo un testimonial d’impatto e Rocco Siffredi è perfetto: è divertente e trasversale, famoso sia a livello nazionale che internazionale. È il personaggio ideale per veicolare ironia e farsi portavoce del caffè all’italiana, caratteristiche su cui si giocano gli spot».

In effetti la pubblicità, nata a Carpi, come già in passato era successo con la castiglionese Amica Chips, è giocata sul filo della risata e il risultato è indubbiamente apprezzabile. In una delle scene Rocco è un agente segreto e si confronta con varie “Bond girls”, in un’altra è un commesso in un negozio di caffè. Neanche a dirlo, in entrambi i casi è circondato da belle donne. «Io ho fatto la mia parte in mezza giornata - spiega la Chinelli - e non avevo ben presente come sarebbe stato montato il video. Dopo aver visto la versione definitiva posso dire che è venuto bene».

Terminata l’esperienza con Siffredi, Francesca è tornata alla routine di sempre. «I giorni con più impegni - racconta la 29enne - sono sicuramente quelli del weekend. Di sera infatti lavoro in diverse discoteche, soprattutto a Reggio Emilia, Verona e Modena, a volte anche nel Mantovano. Ovviamente faccio le ore piccole ma negli anni ho imparato a gestire al meglio i vari impegni».

Francesca, che ha iniziato con i concorsi di bellezza a 17 anni, è spesso protagonista di sfilate e fiere di settore come il Vinitaly o appuntamenti sportivi, vedi le gare di motocross al Migliaretto. Negli ultimi anni ha partecipato anche a “Sportivamente Mantova”, festival del benessere e dello sport e a “Valeggio veste vintage”, giusto per citare un paio di manifestazioni.

La maggior parte degli ingaggi arrivano da un’agenzia a cui è legata da tempo. «Non farò la modella per sempre - commenta con lucidità Chinelli - e penso anche a quello che verrà dopo. Se penso di aprire un’agenzia tutta mia? Non credo, anche se nel mio campo ho maturato una certa esperienza. Ma il mio obiettivo è un altro. Mi sono iscritta all’università e mi piacerebbe fare l’impiegata. Frequento il corso di Amministrazione, finanza e marketing qui a Mantova. Devo ammettere - sorride Francesca - che mi capita di arrivare a lezione in debito di sonno, ma ho una grossa motivazione per impegnarmi negli studi». Francesca continua raccontando del papà Claudio, venuto a mancare a marzo di quest’anno. Agente di polizia locale per 38 anni, se n’è andato a causa di un malore improvviso. Per motivi di salute era da poco andato in pensione.

È per lui che la giovane modella mantovana continua ad alternare lavoro e studio.

L’ultima domanda di rito riguarda l’amore. «Diciamo che la mia professione è ad alto rischio gelosia. All’inizio i ragazzi dicono che non ci sono problemi, che alla fine si tratta di lavoro, ma poi finisce male. Attualmente sto frequentando una persona conosciuta in una delle discoteche in cui mi esibisco - conclude la modella mantovana- Staremo a vedere...».

La guida allo shopping del Gruppo Gedi