“CineChildren”: la quinta edizione sbarca a Mantova

Dal 27 marzo protagoniste le migliori produzioni. Corti, laboratori e workshop: coinvolte le scuole

MANTOVA. Per un’intera settimana arriveranno a Mantova le migliori produzioni del cinema indipendente che hanno per tema il mondo dei ragazzi. A portarle, dal 27 marzo al 2 aprile, è il Festival internazionale CineChildren che, nella sua quinta edizione, si svolgerà interamente in città.

LA STORIA Nato nel 2012 fra Ostiglia e Schivenoglia dall’idea del maestro Gabriele Barlera, il festival si è imposto sulla scena dei produttori indipendenti mondiali tanto che, quest’anno, sono state 441 le pellicole pervenute da 47 nazioni. E per questa mole di opere - come sottolineano i promotori - «c’era bisogno di una maggiore disponibilità di spazi e di un’aumentata visibilità, che sono state trovate grazie al contribuito del Comune di Mantova».

IL FESTIVAL IN CITTA’ «L’esperienza di Mantova capitale della Cultura ha reso possibile una nuova dimensione di eventi dedicati alla città» evidenzia nel libretto di sala l’assessore alla Pubblica Istruzione, Marianna Pavesi. «Il cinema quale strumento di educazione dei cittadini di domani rappresenta un significativo arricchimento della nostra offerta educativa». La peculiarità di CineChildren, infatti, è che oltre alla gara vera e propria, punta molto sulla partecipazione diretta dei ragazzi, che non sono solo protagonisti delle pellicole ma anche di workshop in cui imparano i vari mestieri del cinema.


LICEO E CONSERVATORIO La formula consiste nel Festival lungo tutto il giorno, con un calendario fitto per gli studenti sia la mattina che il pomeriggio. Per la quinta edizione, l’organizzatore Amet (associazione Musica e Tecnologia) ha stretto un connubio operativo col liceo musicale Isabella d’Este e con il Conservatorio Campiani, che forniscono gli spazi.


SPAZI E LABORATORI Nell’aula magna del liceo e nell’auditorium del Campiani, ad esempio, si terranno i laboratori mattutini e pomeridiani dedicati ai ragazzi (aperti al pubblico) sulla recitazione, le colonne sonore, l’estetica dell’attore-bambino, la recitazione, come si fanno i documentari. La mattina, invece, saranno tutte le scuole di Mantova e provincia ad ospitare il festival perché attraverso la Lim (lavagna multimediale) e una password fornita dagli organizzatori, potranno vedere i film della sezione “Corto realizzato dalle scuole” e votarne il vincitore.

LE SCUOLE Questo impiego della tecnologia è la seconda novità 2017 che ha allargato e reso più semplice la partecipazione delle scuole all’attività di “Giudice in classe”, c’è tempo fino al 20 marzo per iscriversi. «Come musicista – spiega il maestro Barlera - vedo che la creatività è parte integrante dei ragazzi, molti di loro sono dotati ma spesso non sanno come esprimerla, anche come semplice passione prima ancora che come mestiere. Il cinema, poi, esercita una grande attrazione nei giovani e per chi vive a Roma o Milano non è difficile, mentre nella nostra zona non ci sono possibilità di conoscerlo da vicino. Perché allora non portare il cinema qui, invece di fare andar via i nostri ragazzi? Se anche uno solo degli studenti si avvicinerà alla “Settima arte” grazie a CineChildren avremo raggiunto il nostro obiettivo».


ALLA SERA IL PUBBLICO La sera, invece, nell’auditorium del Conservatorio si terranno le proiezioni, ad ingresso gratuito, per il pubblico. Da lunedì 27 a venerdì 31 marzo, alle 20.30, saranno proiettate le 46 opere finaliste, fra le quali saranno scelti i 9 titoli che verranno premiati sabato 1° aprile, alle 21, con una cerimonia aperta al pubblico e che avrà come ospite d’onore il regista Giorgio Diritti.
 

I PREMI La terza e ultima novità riguarda proprio i premi. Sono 8 quelli assegnati dal Festival, con un premio in denaro alla “Migliore opera prima” e “Migliore assoluto”; mentre riceverà la targa con la motivazione il vincitore di ogni sezione: Corto di animazione, Corto documentario, Corto di finzione, Lungometraggio, Corto realizzato dalle scuole, Colonna sonora. A questi si aggiungono i nuovi premi speciali dati dagli sponsor “Coop Alleanza 3.0”, Gardaland Sealife, Parco natura Viva e Funivia di Malcesine.

La guida allo shopping del Gruppo Gedi