Rievocazione e visite: tre giorni di eventi al forte di Borgoforte

Il forte Magnaguti apre le sue porte ai visitatori nel fine settimana. Momento clou, la battaglia tra le truppe napoleoniche e gli austriaci

BORGOFORTE. Il forte Magnaguti di Borgoforte apre le sue porte ai visitatori nel fine settimana per una tre giorni ricca di eventi. L’appuntamento è con “1814-Austria e Francia a Borgoforte”, iniziativa culturale che lancia il progetto dell’amministrazione comunale di Borgo Virgilio, “Viviamo i Forti”.

Il primo evento è in programma domani sera, venerdì 24 marzo, alle 20.45 con la conferenza “La Strafexpedition in Trentino del 1915”. Relatore il direttore dell’Istituto internazionale di studi storico militari divisione Pasubio, Leonardo Malatesta.

Sabato 25 marzo si alzerà il sipario sulla prima giornata napoleonica. Alle 14 prevista l’adunata dei gruppi storici francesi e austriaci e di un reparto di artiglieria.

Questa prima fase sarà chiusa al pubblico, in quanto sarà presente un troupe di Ulisse, programma di Rai Tre, che effettuerà alcune riprese televisive. Alle 17.30 addestramento aperto al pubblico, con prove di artiglieria e fucileria. Le attività termineranno alle 18.30.

Domenica 26 marzo la giornata clou, con il forte che sarà aperto ai visitatori da mattina a sera. Alle 9 adunata dei gruppi storici con addestramento e prove di artiglieria e fucileria. Previsto, in caso di bel tempo, un corteo nella golena del Po con alcune esercitazioni. Il momento più atteso alle 11.30, quando le truppe francesi ed austriache si affronteranno in una serie di schermaglie. Nel pomeriggio, dalle 15.30, in programma le visite alla struttura guidate dai rievocatori. La tre giorni si chiuderà alle ore 18.

L’evento è organizzato dall’Associazione napoleonica d’Italia e gode del patrocinio del Comune di Borgo Virgilio. I rievocatori storici saranno una cinquantina. «Si tratta della prima uscita stagionale per i nostri gruppi - spiega il presidente dell’associazione Massimo Zanca - e la prima a Borgoforte».

L’iniziativa è sostenuta dall’amministrazione comunale. «Abbiamo la fortuna di avere nel nostro territorio due forti di livello europeo - ha commentato il sindaco Alessandro Beduschi - Vogliamo creare un grande circuito museale che possa creare anche indotto. Vogliamo che questi manufatti vivano».

Alla presentazione dell’evento ha preso la parola anche Sebastiano Formigoni, presidente di Mantova medievale. «Dal 28 aprile al 1° maggio saremo al forte Magnaguti con un nostro evento. Sarà un torneo cortese ambientato in una corte di fine Trecento. Vogliamo riportare la gente in quegli spazi».

Il sindaco ha annunciato che si è ormai concluso l’iter organizzativo per il trasporto nel forte dei quasi 3000 pezzi esposti in passato in un museo di San Marino. Una collezione tra le più importanti d’Italia che costituirà il nucleo del museo della guerra che aprirà i battenti a Borgoforte prima dell’estate.

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

1€/mese per 3 mesi, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

Omnia Mantova - Nella casa intatta di Osanna Andreasi

La guida allo shopping del Gruppo Gedi