Sabbioneta, requiem solenne per Vespasiano

Folla e autorità alla cerimonia nella chiesa dell’Assunta. Presenti anche otto discendenti del casato Gonzaga

Sabbioneta, Vespasiano ora è nel mausoleo

SABBIONETA. «È questa una giornata di luce che rende onore ad un uomo che nel ’500 ha voluto creare una città che, con la sua forma di stella, fosse luce per tutto il territorio. Un grande abbraccio alla storia, alla capitale cinquecentesca ed a Dio».

IL REQUIEM Queste le parole dell’arciprete don Samuele Riva, che domenica 25 febbraio na Sabbioneta, nella chiesa dell’Assunta, ha presieduto il solenne requiem per Sua Altezza Serenissima il duca Vespasiano I Gonzaga Colonna e per i suoi familiari.



DISCENDENTI E AUTORITÀ Ai funerali di uno dei personaggi di spicco del Cinquecento, hanno partecipato in tanti, tra i quali otto discendenti del casato dei Gonzaga, direttori di musei, sindaci ed autorità civili e militari.

Presenti anche due carabinieri in alta uniforme, l’assessore Gianluca Sancono in rappresentanza dell’Amministrazione Comunale, il presidente della Pro Loco Massimo Gualerzi, gli armigeri ed i nobili della corte interpretati dai figuranti del gruppo storico.

IL DISCORSO Don Samuele ha concelebrato con diversi sacerdoti tra i quali don Ennio Asinari, a cui va ascritto il merito di aver scoperto i resti della famiglia Gonzaga una trentina d’anni fa ed il sabbionetano don Enrico Maggi. Nell’occasione è stato presentato anche il ‘Polo museale Vespasiano Gonzaga’, costituito da un museo e da otto chiese. Don Samuele, che indossava un camice cinquecentesco, ha ringraziato coloro che hanno collaborato, ma ha anche attaccato a testa bassa: «abbiamo a cuore – ha affermato - il rinascimento di Sabbioneta stante la decadenza che è sotto gli occhi di tutti. Il polo trova il suo battesimo in questa occasione solenne. Ho trovato paure, diffidenze e gli ostacoli dei soliti seminatori di zizzania ma le loro opposizioni sono diventate un incentivo ad andare avanti. Ci hanno fatto la guerra e messo palesi ostacoli ma noi oggi presentiamo il polo ed il museo a Sabbioneta e al mondo».
«Mi compiaccio - ha affermato il direttore dei beni culturali della Diocesi - di questa iniziativa, che prima di tutto deve essere uno strumento pastorale per evangelizzare». Letto anche il messaggio augurale del cardinale Ravasi.


IL CORTEO Al termine della funzione religiosa, il corteo, composto dalla croce processionale, dai chierici e dai ministri ordinati, dai principi di casa Gonzaga, dalle autorità e dai cittadini, ha traslato le bare dei nobili deceduti nella chiesa dell’Incoronata.

IL POLO MUSEALE Il ‘Polo Museale Duca Vespasiano Gonzaga’ è costituito da otto luoghi sacri, con annesso ad ognuno dei quali altrettante sezione museali. L’iniziativa è a cura della Comunità Parrocchiale sabbionetana che intende dare vita ad un polo diffuso sull’intero territorio.



IL PROGETTO Gli edifici coinvolti nel progetto sono: la chiesa dell’Incoronata con annessa la sezione museale denominata “Il tesoro di Vespasiano Gonzaga” dove è possibile visitare la tomba del duca e la sala del tesoro; la chiesa dell’Assunta e le cappelle delle reliquie con annessa le sezione museale “La Sacrestia monumentale” dove è visibile un cospicuo patrimonio di reliquie; la chiesa di San Rocco con la sezione museale intitolata ‘Pinacoteca San Luca’ dove è visibile una consiste quadreria di arte sacra e moderna; il Museo che ospita diverse sezioni, dall’argenteria agli strumenti musicali, dai documenti d’archivio alle icone antiche e moderne; la maestosa parrocchiale di Villa Pasquali con la sezione ‘I Galli da Bibiena una dinastia di architetti per l’Europa’: la chiesa di San Giorgio in Breda Cisoni con annessa la sezione museale ‘Il barocco nel casalasco-viadenese”; il santuario delle Grazie di Vigoreto con la sezione ‘Povertà di San Francesco’ e la chiesa di San Girolamo in Ponteterra con annessa la sezione museale denominata “Picta dè Confratelli.”

Roberto Marchini


 

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

1€/mese per 3 mesi, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

La fuga disperata dalla trappola russa

La guida allo shopping del Gruppo Gedi