Premio Acerbi: presentati i tre scrittori norvegesi

Con il saluto di Piero Gualtierotti, castellano e presidente dell’Accademia nazionale virgiliana, si è aperta ieri nella sala consiliare di Castel Goffredo la XXVI edizione del Premio intitolato a...

Con il saluto di Piero Gualtierotti, castellano e presidente dell’Accademia nazionale virgiliana, si è aperta ieri nella sala consiliare di Castel Goffredo la XXVI edizione del Premio intitolato a Giuseppe Acerbi, esploratore e intellettuale che visitò il mondo, dal Nord Europa all'Egitto. Quest’anno gli autori in concorso arriveranno dalla Norvegia: tre giovani come Levi Henriksen, col romanzo Norwegian Blues; Gabriel Vosgraff Moro, con Là dove entra la luce; Monica Kristensen, autrice di Operazione Fritham. Sono stati presentati ieri nel pomeriggio letterario Luci sulla letteratura norvegese, con interventi di Simona Cappellari dell'Università di Mantova e Sara Culeddu dell'Università di Firenze. «Penso che la chiave del successo del Premio sia quella di dedicare, a ogni edizione, un intero anno di studi e lavoro – afferma Rosanna Colognesi, segretaria dell'Associazione Acerbi -. Un cammino dedicato alla scelta delle opere da candidare, all'ampliamento della giuria popolare, al consolidamento della giuria scientifica, fino alla votazione che sancisce il vincitore e alla cerimonia di consegna seguita dai numerosi incontri con studenti, le sezioni di giuria, i lettori, e all'organizzazione di viaggi e missioni di carattere economico-culturale che hanno portato il nome di Castel Goffredo in tutto il mondo».

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

1€/mese per 3 mesi, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

Cavallo stramazza a terra a New York e viene frustato dal proprietario, le immagini choc

La guida allo shopping del Gruppo Gedi