Alla sedicenne Lola l’11ª edizione del “Silvio Bassi”

Un momento delle premiazioni del concorso canoro

Il concorso canoro sabato sera al Soms. Dodici i partecipanti dagli 11 ai 19 anni. Secondo e terzo posto per i mantovani Nicola Danese e Claudia Gobbi

CASTELLUCCHIO. Tanta buona musica e lunghi applausi scroscianti sono stati la colonna sonora dell’undicesimo concorso canoro “Silvio Bassi”, andato in scena sabato sera al teatro Soms di Castellucchio. La manifestazione, promossa dalla Pro Loco con la collaborazione del Comune, ha visto protagonisti dodici ragazzi dagli 11 ai 19 anni, che si sono esibiti dal vivo, interpretando con freschezza e sorprendente maestria alcuni dei brani più noti del panorama musicale italiano ed internazionale.

Per la giuria, presieduta dal compositore Andrea Amati, non è stato semplice scegliere il vincitore tra tanti talenti. Alla fine l’ha spuntata la sedicenne Lola Monfardini, che ha sedotto i giurati con un’emozionante interpretazione del brano “Margherita” di Riccardo Cocciante. La giovane, proveniente da Nogara (Verona), si è aggiudicata il trofeo più ambito tra quelli messi in palio dalla Pro Loco: un radiomicrofono professionale, consegnato da Elide Bonomi, vedova del presentatore Silvio Bassi, alla cui memoria è dedicato il concorso.

Al secondo posto si è piazzato il quindicenne Nicola Danese di Castellucchio, che ha dato voce alla canzone “Farfalla bianca” di Ultimo. Al ragazzo, premiato dal sindaco Romano Monicelli, è andato un microfono con asta. Terza in classifica la diciassettenne Claudia Gobbi di Volta Mantovana, interprete del brano “The edge of glory”, portato al successo da Lady Gaga. La giovane si è aggiudicata un microfono, consegnato dall’assessore Rita Dallolio. Il riconoscimento speciale della Pro Loco è stato assegnato alla quattordicenne Aurora Bresciani, che ha proposto “Cherofobia”, brano inedito di Martina Attili (concorrente di X Factor).

Premio del pubblico al diciottenne Daniele Rondini di Castellucchio, che ha dato voce a “Emozioni” di Lucio Battisti, aggiudicandosi sei mesi di abbonamento a Spotify e un buono TicketOne, messi in palio dalla scuola di musica MMI, e la possibilità di registrare un videoclip al Madness Recording Studio. La serata è stata presentata da Armando Madella. Ospite d’onore il cantautore Marco Baroni, che ha strappato lunghi applausi, interpretando alcuni dei brani più noti del suo repertorio. Accoglienza calorosa anche per le giovanissime allieve della scuola di danza “Street dance Fitness”, che si sono esibite tra una canzone e l’altra.

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

1€/mese per 3 mesi, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

"Ho convinto i grandi a installare i pannelli solari e a 11 anni sono alfiere della Repubblica"

La guida allo shopping del Gruppo Gedi