“Cinemadamare”: il maxi raduno di filmmaker e a Monzambano

Al via la rassegna itinerante che prevede proiezioni e anche la realizzazione di corti

MONZAMBANO. Monzambano accoglie la 17esima edizione di Cinemadamare, il più grande raduno internazionale di filmmaker provenienti da oltre 50 paesi ed il più esteso travelling campus. Una scommessa importante per il Comune che, a fronte di un investimento significativo, si candida a essere conosciuto a livello internazionale, grazie alla realizzazione di cortometraggi, affiancati dalla proiezione di film adatti ad ogni tipo di pubblico. Un festival itinerante giunto nel cuore delle Colline attraverso la presenza di un centinaio di aspiranti registi e attori, i quali, riscoprendo il territorio, dal capoluogo a Castellaro, attraverso le frazioni di Pille e Olfino, racconteranno la loro arte.
 
E il fatto di ricercare il set più adatto porterà nel paese un "certo scompiglio", sicuramente positivo, così come ha affermato l'assessore al turismo Davide Raja: «Gli abitanti potranno interagire con i produttori stessi, diventando comparse oppure supportandoli nei vari allestimenti. Abbiamo portato un po' di mondo a Monzambano e verrà portato nel mondo un po' di Monzambano». Tutti questi giovani cineasti, ospitati nella palestra della primaria, avranno dunque un unico obiettivo: girare film a Monzambano fino a domenica, giorno in cui verranno presentati i lavori migliori.
 
La rassegna, a ingresso gratuito, ha preso il via la sera del 17 giugno, alla presenza dell'attore Paolo Calabresi, con il fondatore e direttore di Cinemadamare, Franco Rina, giornalista de La7. «Questa competizione - ha osservato Rina - è un modo per rifondare il cinema partendo dal talento. Solo con il lavoro sul campo si capisce chi è in grado o meno di fare cinema. E, anche per questo motivo, il tema portante è il sogno che in altre parole, significa rivelare quello che nasce dentro e che motiva le scelte di vita».
 
Il programma si svolgerà prevalentemente in Piazzetta delle Arti e Mestieri e nelle frazioni dalle 21.15. Partendo da oggi (19 giugno) toccherà al film Il piccolo Principe; il 20 giugno ci si sposterà a Olfino con il Budapest Grand Hotel; il 21 giugno sarà la volta di Midnight in Paris a Castellaro. Ogni spettacolo sarà preceduto dalla proiezione di cinque cortometraggi, per una durata complessiva di circa una mezz'ora. A conclusione della manifestazione il vincitore verrà decretato da una giuria popolare, selezionata da Franco Rina, e si aggiudicherà l'Epeo d'oro.
La guida allo shopping del Gruppo Gedi