In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni

Alla Home di Teatro Magro in scena per l’integrazione

1 minuto di lettura

MANTOVA. Pubblico numeroso domenica alla Home di Teatro Magro per la dimostrazione di lavoro della residenza artistica ‘Alla ricerca dell’ombra che ristora’, che ha visto protagonisti stranieri e migranti insieme a performer, attori ed operatori culturali (progetto Sub.ita a cura di Teatro Magro e Gli Erranti di Samuel Hili in collaborazione con il Progetto Sprar Enea sostenuto da Fondazione Alta Mane Italia e Comune ).

Teatro Magro ha proposto infatti un evento di rilievo socio-culturale, che ha coinvolto una ventina di partecipanti dai 16 ai 30 anni - provenienti da Mantova e Provincia, Guinea, Damasco, Colombia, Senegal, Nigeria, Costa D'Avorio e Mali - condotti da Massimiliano Balduzzi (performer in "Augusto" di Alessandro Sciarroni) con il supporto di Marina Visentini e Andres Tarifa Pardo di Teatro Magro. Soggetti partner del progetto sono il Comune di Mantova (con il progetto Sprar Enea promosso dal Ministero dell’Interno per l'accoglienza di richiedenti asilo e rifugiati), Sprar Enea Nazionali e Consorzio Progetto Solidarietà (CoProsol). —
 

I commenti dei lettori