Apre la mostra dedicata a Mike Bongiorno

Il figlio Nicolò e Valeria Marini telefonano a Bellesia per ricordare il conduttore

GAZOLDO DEGLI IPPOLITI. Grande successo, ieri pomeriggio, alla Rocca Palatina di Gazoldo per la mostra su Mike Bongiorno, nel decennale della scomparsa. Una rassegna allestita dal fotografo mogliese Gianni Bellesia.

Nella sala gremita di gente, Bellesia ha mostrato alcuni filmati d'epoca che hanno suscitato grande curiosità ed interesse da parte del pubblico. Quattro i collegamenti telefonici con personaggi della tv che hanno avuto modo di collaborare con il noto presentatore. Valeria Marini ha parlato di quando nel 1997 era a fianco di Mike Bongiorno al 47° Festival di Sanremo del 1997 insieme a Piero Chiambretti. «Quando ci incontravamo – ha detto la subrette intervistata da Bellesia – Mike mi parlava sempre della sua famiglia».


Poi il ricordo di Susanna Messaggio, oggi addetta alle pubbliche relazioni in riviste sanitarie ma che ha lavorato come valletta nei programmi Superflash, Bis e TeleMike «Mi chiedeva sempre consigli, soprattutto dopo la nascita del suo ultimo figlio Leonardo. Facevamo spesso jogging insieme perché abitavamo vicini».

Nicolò Bongiorno, figlio del grande Mike, al telefono, ha ringraziato Bellesia per la mostra dedicata al padre e l'associazione Postumia per averla ospitata alla Rocca Palatina.

Nicolò ha promesso di andare a Gazoldo degli Ippoliti per visitare la mostra insieme alla madre Daniela. Non poteva mancare nei collegamenti telefonici il “Signor No” ovvero Ludovico Peregrini che per quasi quarant'anni Mike ha voluto come autore televisivo e anche come giudice di gara, soprannominato Signor No, ma anche “baffuto” per via dei suoi caratteristici baffi.

Peregrini è stato autore di molte trasmissioni televisive, i quiz di Mike per la Rai, Rischiatutto, Scommettiamo?, Flash per Fininvest I sogni nel cassetto, Bis (e la sua versione speciale per Vip, Superbis), Superflash, Pentathlon, Telemike (nel quale era l'interprete della sigla), La ruota della fortuna, Tutti x uno, Telemania, le due edizioni di Allegria! e di Tutti in allegria e insieme a Davide Tortorella ha collaborato a programmi tra i quali: Bravo bravissimo, Genius e Il migliore. Peregrini ha detto che «Se non ci fosse stato Mike Bongiorno la tv avrebbe avuto un'evoluzione diversa». E ha aggiunto: «Mike bucava lo schermo». Nel corso del pomeriggio la cantante Luana Caraccolo, soprano, accompagnata al pianoforte da Ruben Ferrari si è esibita non solo in brani tra l'Ottocento e il Novecento ma ha cantato anche canzoni dell'epoca di Mike Bongiorno. —

M.P.
 

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

1€/mese per 3 mesi, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

Mantova accende il Natale, festa per le luminarie

La guida allo shopping del Gruppo Gedi