In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni

I mercatini annunciano le feste di Natale: il via sabato

Gli eventi saranno aperti con un concerto. Bancarelle degli hobbisti e dei giochi usati

Luca Cremonesi
1 minuto di lettura

MANTOVA. Si accendono le luminarie e il natale di Castiglione delle Stiviere prende il via domenica con un ricco programma per una giornata che vedrà il paese animato dalla mattina alla sera. Si comincia già dalla sera precedente, e cioè sabato alle 20.30 nella basilica di San Luigi con il concerto “Quadri di Natale” a cura di Junior Orchestra e Piccolo Coro Mousiké della “Musicale associazione culturale di Castiglione”.

Domenica, come da tradizione, prende il via il doppio mercatino. Dalle 9 alle 18.30 in piazza San Luigi ci saranno le bancarelle con gli hobbisti, prodotto tipici, artigianato e solidarietà. Il gruppo alpini, poi, sarà in piazza con vin brûlé offerto per tutti. Fra le novità di quest'anno anche lo stand dell'ospedale San Pellegrino che si aggiunge agli stand delle molte associazioni di volontariato che saranno presenti in piazza.

Il secondo mercatino, invece, è previsto dalle 14.30 alle 18.30 e si tratta del tradizionale mercatino del gioco usato organizzato e promosso in collaborazione con l'istituto comprensivo 1. Quest'anno le bancarelle saranno in via Cesare Battisti (e non in via Ordanino) e arriveranno fino a palazzo Menghini, dove sarà aperta la mostra antologica del pittore castiglionese Enos Rizzi. Sempre nella giornata di domenica alle 17 prende il via la quarta rassegna organistica mantovana con il “Concerto per l'Immacolata” con Matteo Beschi (tromba) e Carlo Benatti (organo). Matteo Beschi, castiglionese, è prima tromba della Filarmonica Arturo Toscanini e torna a Castiglione dopo il concerto evento dello scorso anno a palazzo Bondoni-Pastorio.

Nel 2007, infatti, vince il concorso internazionale per il posto di prima tromba presso l’Orchestra Sinfonica “Toscanini” di Parma, con la quale si è esibito anche in qualità di solista, riscuotendo grande successo di pubblico e di critica.

Carlo Benatti, nato a Mantova, si è diplomato in pianoforte, canto gregoriano, composizione organistica, musica corale e direzione di coro. Ha suonato per numerose rassegne musicali e ha pubblicato alcune composizioni vocali e revisioni per le Case editrici musicali Carrara di Bergamo ed Eridania di Mantova. Si occupa inoltre della valorizzazione del patrimonio musicale mantovano e ha pubblicato le marce per organo di Giovan Battista Merighi di Poggio Rusco per le edizioni Carrara. L'ingresso al concerto è libro e gratuito fino ad esaurimento posti. —

Luca Cremonesi

BY NC ND ALCUNI DIRITTI RISERVATI
 

I commenti dei lettori