Contenuto riservato agli abbonati

Zucchero si racconta e incoraggia i suoi fan: «State in casa e siate fiduciosi, tutto finirà»

Il rocker emiliano: «Questa dura esperienza serve a farci riflettere e capire quanto sono importanti la vita e la libertà»

MANTOVA. «Sono arrivato al crocevia e sono caduto in ginocchio, così ho chiesto al Signore: abbi pietà e salva il povero Bob, se vuoi…». Con una marcia straziante e un arresto improvviso, comincia “Crossroad” di Robert Johnson, uno dei blues che più hanno segnato la musica popolare dell’ultimo secolo. E di marce sostenute, di canzoni che sostengono la sfida più naturale, correre per salvarsi da un pericolo e trovare la pace, Zucchero, 64 anni, è un maestro.

Video del giorno

Omnia Mantova - Perché il Rio sa di freschìn?

La guida allo shopping del Gruppo Gedi