Contenuto riservato agli abbonati

A Mantova l’onda commossa delle magliette blu: alle finestre per Luca Nicolini

Hanno voluto rendergli omaggio esponendo il loro simbolo: «Diceva che senza i volontari il Festivaletteratura non avrebbe avuto la fortuna che ha raccolto» 

MANTOVA. Decine di maglie e polo blu appese a finestre e balconi, nella nostra città e in tanti luoghi d'Italia. Accompagnate da messaggi e dai pass di edizioni passate. Il popolo delle magliette blu, i volontari di Festivaletteratura, ha voluto ricordare così Luca Nicolini. Un omaggio concreto e silenzioso, nato da un'idea di Giacomo Caprini e diffusosi ovunque grazie al tam tam di WhatsApp.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Gazzetta di Mantova la comunità dei lettori

Video del giorno

Prostituzione e violenze sessuali, sgominata a Bologna banda che reclutava giovani ragazze albanesi

La guida allo shopping del Gruppo Gedi