In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni

L’arte ritorna protagonista: riaprono mostre e gallerie

Spazi privati e sale museali accolgono i visitatori nel rispetto delle nuove regole. Da Sartori le opere di Staccioli, a Gazoldo da sabato gli scatti di Pelizzoni

Paola Cortese
2 minuti di lettura

MANTOVA. Si torna ad andare per mostre. Anche se non ovunque. In città hanno riaperto alcune gallerie pubbliche e private nel rispetto delle regole imposte dalla legge per la sicurezza, tra mascherine e distanziamento. La personale di Paolo Staccioli, artista fiorentino, è visitabile alla galleria Arianna Sartori, all’angolo tra le vie Nievo e Cappello, con entrata e uscita differenziate, fino al 20 giugno, dal lunedì al sabato dalle 10 alle 12.30 e dalle 15.30 alle 19.30. Info: 0376 324260.

L'Atelier des Arts, in via della Mainolda 19, torna a proporre “I sogni delle donne”, collettiva chiusa all’inizio della pandemia con opere di Bianca Bertazzoni, Cecilia Mazzocchi, Ezia Artioli, Graziella Ferri, Lucia Bonseri, Mariarita Brunazzi, Marisa Macaluso, Maura Maffezzoni, Odoarda Cazzaniga Donesmondi, Romilde Marcante e Kiara Rossato. Aperta dal martedì al sabato dalle 16.30 alle 19.30. Info: 3355467884.

Tornano i visitatori anche alla Casa del Mantegna dove sono ancora allestite le due rassegne “Ottone Rosai, pittura territorio di rivolta” e “Nerone - Orlando Furioso: la follia del vivere, la magia del dipingere” prorogate entrambe fino al 23 agosto. Organizzate dalla Fondazione “Archivio Antonio Ligabue” di Parma diretta da Augusto Agosta Tota. Orari di apertura dalle 10 alle 19.30, tranne lunedì. Info: www.casadelmantegna.it.

Aperta solo su appuntamento, al momento, la galleria Corraini in via Nievo 7/a. Chiusa per decreto, come tutte, allo scoppiare della pandemia da Covid-19, è ancora in fase di ripensamento e quindi propone i materiali dello shop, tra oggetti d’arte, design, libri d’autore e dipinti. Per prenotazioni e informazioni è possibile telefonare al numero 0376 322753 o consultare il sito www.corraini.com. A Mantova restano ancora chiusi la Casa di Rigoletto e il Museo Diocesano, solo su appuntamento, entrambe, al momento senza mostre in corso. Mentre a Palazzo Te continua “Giulio Romano Experience” nelle sale monumentali, visitabile, solo su prenotazione fino al 3 giugno. Info: www.paalazzote.it. Riapre il Museo d’Arte Moderna e dell’Alto Mantovano di Gazoldo degli Ippoliti dove è in corso la mostra “Parole e Numeri - opere di Manuela Bedeschi e Tiziano Bellomi” a cura di Gianfranco Ferlisi.

Il Museo è stato anche inserito nella piattaforma web di Google Art &Culture con le collezioni permanenti. La mostre è aperta fino al 31 maggio. Info: www.comune.gazoldo.mn.it. L’associazione Postumia di Gazoldo degli Ippoliti, presieduta da Nanni Rossi, riapre la sede sabato con la mostra fotografica “Arianna Pelizzoni - donna fotografa”, già allestita da tempo nel salone dello stemma. L’autrice ha respirato aria di fotografia fin da piccola, grazie ai genitori, che questa professione l'hanno sempre svolta a Castel Goffredo. La rassegna è a cura di Gianni Bellesia. A San Benedetto Po ha riaperto i battenti la galleria d’arte Zanini, in via Virgilio 7, con due mostre collettive allestite nella parte dedicata alla contemporaneità e in quella destinata alle opere antiquarie. Info: www.zaniniarte.com. —


 

I commenti dei lettori