“Notte delle stelle”: con Fogli, I Camaleonti e I Ribelli a Cerese torna il concertone

Il 22 agosto in piazza Aldo Moro previsto anche un omaggio ai Pooh. Ingresso gratuito per mille persone ma la prenotazione è obbligatoria  

BORGO VIRGILIO (CERESE). In un'estate difficile per gli eventi musicali, laNotte delle Stelle di Borgo Virgilio risponde presente. L'ormai tradizionale rassegna curata da Comune e Pro loco, giunta alla sesta edizione, si terrà sabato 22 agosto alle 21 in piazza Aldo Moro a Cerese. Sul palco saliranno nomi di rilievo della storia della musica italiana. A partire da Riccardo Fogli. Cantante e bassista dei Pooh nel primo periodo del gruppo, ha poi intrapreso a partire dagli anni Settanta una fortunata carriera solista. Per lui anche la vittoria al Festival di Sanremo 1982 con Storie di tutti i giorni.

Cerese, il 22 agosto ritorna la ''Notte delle stelle''

A Cerese saliranno sul palco anche I Camaleonti. Nati negli anni Sessanta nel pieno boom del movimento beat, hanno attraversato decenni della musica italiana. Il programma della serata sarà completato dai Ribelli, veri padroni di casa dell'evento. A guidarli, come sempre, il batterista Gianni Dall'Aglio, direttore artistico della serata. «L'organizzazione del concerto non è stata facile - le sue parole - ma abbiamo voluto esserci per dare continuità a questa rassegna e accontentare le tante persone che sono presenti ogni anno. Sarà una serata splendida».

Dall'Aglio ha presentato il concerto la mattina del 13 luglio in municipio a Cerese. «Sarà una sorta di mini festival e gli artisti avranno a disposizione 40' ciascuno. Ho chiesto loro di eseguire i successi più famosi. Fogli, ad esempio, canterà anche alcuni dei brani più noti dei Pooh. Sono artisti preziosi, dei veri evergreen. Agli spettatori dico: preparate la voce, voglio sentire cantare tutti». Il batterista mantovano ha poi aggiunto che dedicherà la serata a Detto Mariano, amico, collaboratore in passato de I Ribelli e arrangiatore tra i più importanti della canzone italiana scomparso a marzo per il Covid.

«Ha fatto parte della storia dei Ribelli, un gruppo che ha visto passare 38 musicisti diversi. Credo sia un record per la musica italiana. Lo scorso anno sono tornato a lavorare con Celentano, per Adrian. Mi aveva confessato che nel 2020 avrebbe finalmente realizzato quel tour atteso da decenni. Poi il Covid ha bloccato tutto». In base alle norme legate all'emergenza sanitaria, l'ingresso in piazza sarà concesso a mille persone. La prenotazione, anche se l'evento sarà gratuito, è obbligatoria.

Contattare il numero 366-9806836 o recarsi il martedì mattina, negli orari di mercato, al chiosco della Pro loco in piazza Moro a Cerese. Sempre al chiosco sarà possibile ritirare i biglietti prenotati telefonicamente. Termine ultimo, martedì 18 agosto. «Un evento significativo, in particolare quest'anno - aggiunge il sindaco di Borgo Virgilio, Francesco Aporti -. Un momento di rinascita dal punto di vista della socialità». L'anno scorso gli spettatori furono 1400. «La capienza limitata a mille persone rispetta le direttive attuali - spiega il presidente della Pro loco, Paolo Celada - Ci atteniamo a queste, rimanendo sempre in allerta per possibili variazioni».

Per evitare assembramenti, il controllo degli ingressi vedrà un primo filtro lontano dalla piazza, che sarà di fatto inaccessibile per chi sarà sprovvisto di biglietto. Chi arriverà sarà poi accompagnato al posto assegnato. In scena nessun problema per il distanziamento fisico dei musicisti. Proprio lo scorso anno, infatti, è stato acquistato dall'amministrazione comunale un nuovo palco di maggiori dimensioni. Una struttura di cento metri quadrati, doppia rispetto a quella precedente.

La guida allo shopping del Gruppo Gedi