Festivaletteratura coinvolge tutta la comunità dei lettori

Parte la campagna di raccolta fondi per sostenere i nuovi progetti della rassegna. Obiettivo 72mila euro: l’iniziativa dura 70 giorni. Quote diverse e kit speciali: ecco come si può sostenere l’edizione 2020  

MANTOVA. Reinventare il Festival coinvolgendo l'intera comunità dei lettori per far fronte alle notevoli difficoltà organizzative scaturite con l'epidemia. Il Festival lo facciamo insieme! è la campagna di raccolta fondi di Festivaletteratura 2020. La 24esima edizione, in programma dal 9 al 13 settembre, sarà speciale e richiederà uno sforzo supplementare di inventiva e creatività. Spazi tradizionali non potranno essere utilizzati e dovranno essere sostituiti da altri virtuali e inediti, capaci di portare la rassegna anche a chi quest’anno non riuscirà ad essere fisicamente in città.

 Tre sono gli “spazi” che saranno aperti eccezionalmente per l’edizione 2020 e per i quali gli organizzatori chiedono un sostegno altrettanto eccezionale da parte della comunità di Festivaletteraura: un almanacco cartaceo, una radio e un palinsesto di contenuti web. Obiettivo del progetto è raccogliere 72mila euro. Partecipando alla campagna con una donazione, si contribuirà a realizzare un Festival fruibile per tutti e ancora più aperto rispetto al passato e si contribuirà a dare futuro alla manifestazionein un anno nel quale non mancheranno le difficoltà.

 «In questo anno complicato abbiamo voluto rilanciare, sperimentare e trovare modi nuovi per coinvolgere tutti, anche coloro che a settembre non potranno essere fisicamente a Mantova - spiega Ton Vilalta della segreteria di Festivaletteratura -. Abbiamo voluto farlo pur sapendo che, dal punto di vista economico, difficilmente riusciremo a coprire i costi: ma va bene così perché per noi era importante tenere il Festival il più aperto possibile e dare un segnale forte. Così abbiamo pensato di lanciare questa campagna di raccolta fondi e dare, a chi vorrà farlo, l'occasione di aiutarci a realizzare questi bellissimi progetti. Banca Etica ha deciso di sostenere il nostro progetto e si impegna, se il progetto raggiungerà come ci auguriamo il 90% dell'obiettivo economico che ci siamo fissati, a contribuire per l'ultimo 10%».

La campagna di raccolta fondi si svolge attraverso la piattaforma Produzioni dal basso. Vi si accede all'indirizzo festivaletteratura.it/sostieni. Avrà una durata di 70 giorni e si concluderà lunedì 14 settembre. La campagna prevede la possibilità di realizzare donazioni libere oppure sottoscrivere le cosiddette “ricompense”, che danno diritto a una serie di omaggi che si accumulano via via che la donazione si fa più generosa. Possibile realizzare la propria donazione anche in presenza, recandosi alla sede di Festivaletteratura in via Baldassarre Castiglioni 4 (da lunedì a venerdì, dalle 9.30 alle 13 e dalle 15 alle 18) o alla libreria Coop Nautilus

. Gli omaggi andranno dall'inserimento in una speciale pagina di ringraziamenti sul sito di Festivaletteratura per chi donerà almeno 15 euro, fino al pacchetto completo per chi donerà una cifra superiore ai 150 euro: almanacco, kit con borsina di tela e maglietta con l'immagine ufficiale dell'edizione 2020 realizzata da Massimiliano Di Lauro, il quaderno 2020, un taccuino di 180 pagine prodotto in Italia da Arbos con materiali riciclati e personalizzato con l'immagine ufficiale di Festivaletteratura 2020, una copia di Anthology! 2019-Amore, l'antologia di Read On curata dai giovani lettori, e Exlibris, timbro celebrativo di Festivaletteratura 2020 personalizzato con le iniziali del donatore, realizzato in una serie limitata di soli 100 pezzi. Gli omaggi si ritirano nei giorni del Festival nel punto informativo allestito in piazza Sordello. In alternativa saranno spediti all'indirizzo che verrà indicato al momento della donazione. 

La guida allo shopping del Gruppo Gedi