Mantova Film Fest si presenta al Mignon: evento speciale dedicato alla rassegna

Il 4 agosto anticipazioni della nuova edizione e poi un film a sorpresa. Il cinema di via Benzoni dal 1 agosto riapre anche la sala interna 

MANTOVA. Il 18 agosto inizia il Mantova Film Fest, ma fino al 17 al cinema Mignon, in via Benzoni 22, proseguono le proiezioni nell’arena all’aperto e - questa è la novità - riapre la sala interna sabato 1 con la prima visione, replicata domenica, di “Vulnerabili” di Gilles Bourdos; lunedì 17 chiude il ciclo intra muros la versione restaurata di “Passion”, film del 1982 di Jean-Luc Godard con Isabelle Huppert, Michel Piccoli e Hanna Schygulla: un grande maestro del cinema con grandi attori.

Un altro grande maestro apre l’agosto all’aperto, in omaggio ai suoi splendidi 90 anni: Clint Eastwood sabato e domenica col film “Richard Jewell”. Le proiezioni in sala iniziano alle 21.15, quelle all’aperto alle 21.30.


Ma martedì 4 agosto l’arena apre alle 21, orario speciale, per la presentazione del Mantova Film Fest, cui seguirà un film a sorpresa: la rassegna, giunta alla tredicesima edizione, si chiuderà il 23 agosto, con un supplemento dal 24 al 26 al Campo Canoa nell’area Bike-in.

Tornando nella sala di via Benzoni: il 3 agosto la versione restaurata di “Crash” di David Cronenberg e dal 5 al 7 “Gamberetti per tutti” di Maxime Govare, Cedric Le Gallo.

Nello stesso arco di tempo, nell’arena: il 3 la prima visione “L'agnello” di Mario Piredda, il 5 “Motherless Brooklyn” di Edward Norton con Bruce Willis, il 6 “Matthias & Maxime” di Xavier Dolan e venerdì 7 agosto evento speciale in collaborazione con la Biennale della Fotografia Femminile: “Letizia Battaglia. Shooting the Mafia” di Kim Longinotto.

Tutte prime visioni i successivi film in sala: “Galverstone” di Melanie Laurent (dall’8 al 10 agosto), “Una intima convinzione” di Antoine Raimbault (all’11 al 13) e “High Life” di Claire Denis con Juliette Binoche (14 e 15).

All’aperto: l’8 e il 9 “Jojo Rabbit” di Taika Waititi e il 10 la prima visione “Marianne & Leonard. Parole d’amore” di Nick Broomfield con Nick Broomfield e Leonard Cohen.

L’11 alle 21 orario speciale, il film di Quentin Tarantino “C'era una volta a Hollywood” con Leonardo Di Caprio e Brad Pitt.

Il 12 prima visione “Il delitto Mattarella” di Aurelio Grimaldi, il 13 “Fabrizio De André-Il concerto ritrovato” di Walter Veltroni con Dori Ghezzi.

Il 14 agosto anteprima nazionale “La candidata ideale” di Haifaa Al-Mansour. Il 15 “Alice e il sindaco” di Nicolas Parisier.

Il 16 “L'hotel degli amori smarriti” di Christophe Honoré con Chiara Mastroianni e infine il 17 agosto “The Farewell. Una bugia buona” di Lulu Wang.

Con i posti distanziati il Mignon riparte nella sala al chiuso. Un ulteriore segnale per riaffermare una presenza che gli amici del cinema di via Benzoni vogliono tenacemente tenere viva. Oltre ai film già presenti sullo schermo dell'arena, da sabato le prime visioni tornano nella sala interna, come sei mesi fa. Ogni sera d'agosto lo spettatore ha una duplice scelta, all'aperto o al chiuso ma sempre all'insegna della qualità. Ingresso unico feriale e festivo 6 euro, sia in sala che in arena. Non è possibile entrare a proiezione iniziata, è vietato introdurre cibi e bevande ed effettuare riprese audio-video. Nell'arena è vietato fumare. Info 0376 366233, www.cinemamignon.com.
 

La guida allo shopping del Gruppo Gedi