Laboratori, giochi e letture: i bambini in prima fila nel segno della sicurezza

MANTOVA. Come da tradizione, Festivaletteratura mette in prima fila anche in questa edizione gli eventi dedicati ai bambini. Molti ruoteranno attorno alla Casa del Mantegna, cuore pulsante del programma per i più piccoli. Con la massima attenzione al rispetto delle norme legate al Covid, andranno in scena incontri con autori, laboratori, letture partecipate. Per diversi eventi resta ancora disponibilità di biglietti. La giornata di giovedì, ad esempio, propone alle 11 Un gioco tra immagini e storie con Chiara Carminati e Massimiliano Tappari (8-12 anni, evento 12).

Protagonisti un fotografo e una scrittrice che intrecceranno i loro linguaggi insieme ai bambini, cercando nuovi significati nelle immagini per inventare storie impreviste. Lo stesso giorno, alle 16.30, Fabio Stassi e Vera Salton parleranno di eroi, mostri, principesse e draghi (7-9 anni, evento 19). Venerdì alle 15 spazio al laboratorio scientifico sperimentale curato da Andrea Vico (4-7 anni, evento 37), mentre alle 16, con differente location, il museo Diocesano, Katherine Rundell (in streaming), Fabio Stassi e Simonetta Bitasi discuteranno sul confine tra letteratura per ragazzi e per adulti (evento 40).


Quasi in contemporanea, alle 16.30, si torna alla Casa del Mantegna per raccontare libertà e diritti civili con Sofia Gallo, Giuliana Facchini e Vera Salton (dai 12 anni, evento 41). Il sabato si apre alle 11 con le scene spettrali e i personaggi da brivido di Pino Costalunga e Francesco Fagnani (7-9 anni, evento 54) e prosegue alle 16.30 con il laboratorio scientifico climatico curato da Andrea Vico (7-9 anni, evento 63). Sempre Vico sarà protagonista domenica alle 15 per parlare di energia, sprechi e soluzioni alternative (dai 12 anni, evento 88). Tra le chicche da segnalare anche l’evento 90, in programma domenica alle 16.30.

Carlo Greppi e Marco Magnone si confronteranno su una materia amata o odiata dagli studenti: la storia (dai 10 anni, evento 90).

«Gli incontri si terranno per lo più all’aperto - spiega Carla Bernini del comitato organizzatore - nel pieno rispetto del distanziamento sociale. Questi eventi rappresentano una bella opportunità per i bambini per ritrovarsi e socializzare». —

M.S

© RIPRODUZIONE RISERVATA.
 

La guida allo shopping del Gruppo Gedi