In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni

“Nebbia Gialla”: Romano de Marco vince la sezione per i romanzi editi

Con “Nero a Milano” ha conquistato la giuria dei 50 lettori raccogliendo 17 voti. Al secondo posto Aldo Pagano, terza la coppia Lia Celi - Andrea Santangelo e quarta Adriana Mazzini

Mauro Pinotti
1 minuto di lettura

SUZZARA. Nella Sala della Comunità “Dante”,  sono stati assegnati i Premi NebbiaGialla 2020 presentati da Paolo Roversi. Il vincitore della XI edizione del Premio Nebbia Gialla per romanzi editi è Romano De Marco con “Nero a Milano” (ed. Piemme) che ha conquistato la Giuria dei 50 lettori raccogliendo 17 voti; al secondo posto Aldo Pagano con “Motivi di Famiglia” (ed. Piemme) con 14 voti; terzo Lia Celi e Andrea Santangelo romanzo a quattro mani dal titolo “Ninnanna per gli aguzzini” (ed. Solferino) con 10 voti e quarta classificata Adriana Mazzini “La notte allo specchio” (Harper Collins ed.) con 2 voti .

A De Marco, già finalista in tre edizioni perse per una manciata di voti è stato anche consegnato il quadro di Lucio Parlassina donato per l'occasione dalla Fondazione Arti e Mestieri. Il romanzo narra della scomparsa di un ragazzo dell'alta società e di una strage familiare in una villetta abbandonata da anni, alla periferia di Milano. Due cadaveri carbonizzati, nessun indizio, nessun movente. È questa la matassa che il commissario Luca Betti deve sbrogliare, in uno dei periodi più complicati della sua vita. In apertura il vicesindaco Tazio Tirelli ha portato i saluti dell'amministrazione comunale. Il vincitore della sezione racconti inediti in collaborazione con il Giallo Mondadori, la storica collana di narrativa dedicata ai generi noir e poliziesco pubblicata dalla Arnoldo Mondadori Editore è Andrea Sola di Limena Padova con “Niente è per niente”. Applausi anche per Roberto Rapastella di Spoleto (Perugia) con “Nerone”; Pietro Furlotti di Noceto (Parma) con “Quel ballo in maschera”; Giancarlo Cotone di San Donato Milanese con “Serial writer” e Tiziana Colosimo di Latina con “Il castello di carte”. Il vincitore invece del Premio NebbiaGialla per romanzi inediti realizzato in collaborazione con la casa editrice Laurana – Calibro 9 quest’anno, che ha visto ben sei finalisti è Lorenzo Sartori di Crema (Cr) “Il filo sottile di Arianna”. Complimenti per Sergio Cova “Le lacrime del commissario”; Valentina Di Rienzo di Milano con “L’esigenza di uccidere”, Emanuele Delmiglio “I vizi di Attila”; Marco de la Vega “Morte a Siracusa”; Cristina Pasqua e Alessandro Pera “Forbici”. Curiosa l'operazione di voto: le schede dei giurati seduti in platea, per evitare contatti, sono state raccolte con un retino da pesca nel rispetto delle norme anti-Covid19. 
 

I commenti dei lettori