“Vota la donna dell’anno 2020”: la filosofa mantovana Buttarelli tra le candidate

Il magazine D Donne di Repubblica lancia l’iniziativa nazionale. La filosofa mantovana scelta tra le personalità del mondo culturale 

MANTOVA. L’ultima conferenza di Annarosa Buttarelli del ciclo Una filosofia per tutti attraverso parole-chiave, intitolata “Donna e uomo”, si terrà lunedi 26 ottobre alle 20.45 in diretta streaming sulla piattaforma Zoom, con collegamento della filosofa da Casa Andreasi. A quasi tutti i 22 iscritti è già stato fornito l’indirizzo di Zoom a cui collegarsi. Chi non lo avesse ricevuto potrà telefonare ai numeri tel. 0376 322297 e 345 1539547 per averlo. Le parole trattate da Buttarelli (è nata a Bozzolo nel 1956 ed è docente e ricercatrice nell’ambito del pensiero della differenza sessuale e della filosofia di trasformazione) sono: donna, uomo-maschio, genere, uomo-neutro, transgender. Bisogna infatti imparare a distinguere i termini: l’uso che se ne fa - sui media, sui social e nella vita quotidiana - è spesso ingannevole, quando non addirittura fuorviante e sbagliato. D Donna, il magazine di Repubblica, ha lanciato l’iniziativa Vota la donna dell’anno 2020: collegandosi al sito http://ladonnad.repubblica.it/ i lettori potranno scegliere l’italiana che quest'anno ha rappresentato al meglio la forza, la determinazione e il talento di tutte. Sono donne del mondo della cultura, imprenditoria, politica, sport, spettacolo eccetera.

Entro il 31 ottobre si potranno inviare le preferenze votando tre candidate con un like cliccando sul ritratto della preferita (fino a tre preferenze). L’iniziativa è a cura di Elisabetta Muritti, i ritratti sono di Marta Signori. Tra le candidate, unica mantovana, c’è Annarosa Buttarelli. Il suo profilo dice che nel saggio “Sovrane, l’autorità femminile al governo” (edito da Il Saggiatore nel 2013 e nel 2017 in versione aggiornata) Buttarelli dimostra che l’autorità femminile può governare il mondo senza appropriarsene, mentre il modello maschile dominante non è più sostenibile (prova ne è la pandemia). Filosofa del pensiero della differenza, Buttarelli fa parte della Comunità filosofica Diotima all’Università di Verona. Direttrice scientifica e cofondatrice della Scuola di Alta formazione Donne di governo, a Milano ne ha coordinato il secondo corso di perfezionamento rivolto a donne e uomini che operano nelle istituzioni, nelle forze di polizia, nella sanità e nella scuola.


 

Video del giorno

Covid, Brusaferro: "Ecco le differenze tra l'epidemia oggi e un anno fa senza vaccini"

La guida allo shopping del Gruppo Gedi