Contenuto riservato agli abbonati

Settis per la riapertura dei musei. Dal Te al Ducale: «La cultura è vitale»

I conservatori mantovani rilanciano la lettera aperta al premier Conte. Brunelli: ipotesi da vagliare con attenzione

MANTOVA. Salvatore Settis, archeologo e storico dell'arte di fama internazionale, autore, nel 2006 del cosiddetto “Piano Settis” per le politiche culturali di Mantova, ha scritto una lettera aperta al premier Giuseppe Conte proponendo di aprire tutti i musei gratis contingentando le visite anche perché «niente tornerà come prima». La notizia ha scosso anche il mondo della cultura mantovano, per la profondità dei pensieri e per l'autorevolezza, universalmente riconosciuta, della fonte.

«Lavoravo con lui a quel tempo – dice Stefano Baia Curioni, direttore della Fondazione palazzo Te - La questione ha una complessità notevole, non c'è una risposta univoca ed è bello che arrivi così, tranchant.

Video del giorno

Dalla Germania a Mantova pedalando sulle velomobili

La guida allo shopping del Gruppo Gedi