“Starman”: lo spettacolo di danza in streaming da palazzo Te

Ideato da Chiara Olivieri  e registrato nella sala dei Giganti vuole portare  la danza all’interno del museo che torna così fruibile

MANTOVA Questa sera (14 gennaio) alle 21 sarà trasmesso gratuitamente in streaming sulle pagine Facebook di Cod Danza e Fondazione palazzo Te lo spettacolo “Starman”, ideato da Chiara Olivieri e registrato nella sala dei Giganti di palazzo Te. La nuova produzione della coreografa mantovana nasce dall’idea di portare la danza all’interno del museo per dare allo spettatore la possibilità di fruire al contempo dello spettacolo e del nostro patrimonio artistico, attualmente non accessibile.

«La coreografia - racconta Olivieri - è nata dalla mia curiosità di esplorare l’uomo che si nasconde dietro alle tante bugie di ruolo, categoria e aspettativa maschili. Cos’è un uomo e come si allena per dimenticare il suo valore pur di appartenere a un consenso? La sala dei Giganti, nella sua dinamicità fisica, è una gravità che fa implodere. Ugualmente la coreografia scioglie fisicamente una gerarchia maschile distruttiva destinata a crollare permettendole spazio. Ed è proprio in questo spazio che l’uomo si scopre e ritrova la sua ineffabile molteplicità energetica».


Interpretato dai danzatori Marco Bissoli, Luca Ghedini, Samar Khorwash, lo spettacolo è prodotto da Cod Danza con la collaborazione proprio della Fondazione palazzo Te e con il sostegno del Comune. «Nell'attesa che il nostro museo possa riaprire e che la Fondazione possa tornare a progettare e produrre cultura - racconta il direttore Stefano Baia Curioni - abbiamo voluto sostenere il progetto concepito da Chiara Olivieri prima della chiusura invernale, sperando di poter riprendere presto la programmazione dal vivo con una stagione ricca di occasioni a palazzo Te». 

 

La guida allo shopping del Gruppo Gedi