Tra musica e scrittura è nato “Radio FM”: sabato esce “Bowie...Reed...Berlin”

Al via il nuovo progetto di Franco Manco e Moris Pradella con Boris Savoldelli 

SERMIDE. Un progetto musicale aperto, disponibile al confronto e alle collaborazioni.

Un laboratorio di songwriting fluente, senza confini e pregiudizi di lingua, genere o stile. Con al centro la regina delle emozioni, la canzone. Questa è Radio FM Project, nuova creatura di Franco Manco, bassista e autore noto nel mondo pop per aver scritto brani per artisti come Stadio, Marco Carta, Massimo De Divitiis dei Neri per Caso e per trasmissioni come X-Factor, Amici, e The Voice, e Moris Pradella, polistrumentista, cantante ed arrangiatore con prestigiose collaborazioni con Quintorigo, Gianni Morandi, Mario Biondi, Neri Per Caso, Marco Mengoni.


Non un duo o un band tradizionale, ma un percorso del tutto originale.

«Io e Moris scriviamo canzoni insieme da diversi anni - racconta Manco - ma spesso è difficoltoso arrivare alla pubblicazione con un’etichetta musicale. Ci pareva un peccato, però, che i brani non potessero essere ascoltati dal pubblico. Così abbiamo pensato di realizzare un progetto nostro. Un progetto che possa coinvolgere ogni volta artisti diversi, noti al grande pubblico e che ci mettano la faccia. In questo modo possiamo avere anche maggiore visibilità».

Il nome Radio FM è stato scelto in quanto evocativo. E anche perché contiene le iniziali dei nomi dei due, Franco e Moris. Il primo brano uscirà sabato su tutte le piattaforme digitali. Il titolo è Bowie...Reed...Berlin.

A realizzarlo con Manco e Pradella, allo studio di registrazione Sonic Design di Sermide di Marco Malavasi, il cantante jazz Boris Savoldelli, la voce-orchestra, come ormai da anni viene definito dalla stampa specialistica italiana e straniera, e la cantante Daniela Galli.

Berlino è stata fonte d'ispirazione per due dei più importanti esponenti della storia del rock d'avanguardia: David Bowie e Lou Reed. Ma Berlino è stata anche teatro della nascita di una lunga e sincera amicizia, quella tra Savoldelli e Manco.

«Ci incontrammo per la prima volta ad un concerto tributo a Frank Zappa, nel 2009 - prosegue Manco - e stringemmo un'amicizia che dura ancora oggi».

Un legame che solo a fine 2020 è sfociato in una collaborazione musicale. «L'idea era quella di realizzare solo un brano con Savoldelli e Galli, ma il risultato è piaciuto molto e non escludo che possa sfociare in un album completo. A breve ci ritroveremo tutti a Sermide per lavorare su altro materiale. Nel contempo, io e Pradella collaboreremo con altri artisti con il progetto Radio FM. L'idea sarebbe quella di realizzare almeno 3-4 brani all'anno. Abbiamo una canzone dedicata a Lucio Dalla per la quale dovremmo collaborare con il suo chitarrista storico, Ricky Portera».

Il progetto ha preso vigore proprio nei mesi della pandemia. «L'idea mi è venuta con l'esplosione dell'emergenza Covid. Gli spunti interessanti erano tanti. Vero che eravamo tutti distanti, ma con la tecnologia le possibilità di connettersi non mancano. Il bello di questo progetto è che non ha regole fisse, non è una band tradizionale. Le canzoni non sono catalogabile in un genere, alcune sono in italiano altre in inglese. Live? La volontà è quella di portare in giro i progetti che sfoceranno in un disco».

La guida allo shopping del Gruppo Gedi