Torna l’Arena Bike-In dal 1° luglio al 15 agosto

Nomi in via di definizione ma resta l’incognita coprifuoco. Ferrari: «Ci auguriamo si possa chiudere almeno alle 23»

MANTOVA. Torna per il secondo anno consecutivo l’arena spettacoli a Campo Canoa. Dall'1 luglio al 15 agosto, musica, teatro e danza si daranno appuntamento sul palco dell’Arena Bike-in, il format promosso dal Comune lo scorso anno per rendere possibile lo spettacolo in tempo di Covid.

Confermata l'iniziativa, serviranno, però, alcune settimane per conoscere il programma nel dettaglio. Gli organizzatori promettono nomi di rilevanza nazionale, ma molto dipenderà dal coprifuoco.


Difficile pensare a concerti di grande impatto con il limite delle 22 per il rientro a casa. Per questo, nomi, orari e modalità di vendita dei biglietti saranno indicati nelle prossime settimane alla luce dell'evoluzione della normativa legata alla pandemia.

«Ci auguriamo uno spostamento almeno alle 23 - spiega Federico Ferrari, coordinatore di Fondazione Artioli - Stiamo seguendo da vicino l'evoluzione, quando ci saranno maggiori certezze sul tema potremo ufficializzare un programma al momento in via di definizione».

Le modalità resteranno le stesse dello scorso anno, con il drive-in pensato per accogliere il pubblico in bicicletta anziché in auto.

Sarà sempre possibile parcheggiare la bici nel proprio stallo e prendere parte agli eventi recuperando occasioni di socialità e divertimento, immersi nel verde e sempre nel rispetto delle normative anti Covid in termini di sicurezza e distanziamento.

Il progetto viene riproposto grazie alla collaborazione tra amministrazione comunale, Fondazione Umberto Artioli Mantova Capitale Europea dello Spettacolo e Shining Production.

«Lo scorso anno ci siamo inventati un modo nuovo e sicuro per garantire eventi nonostante le restrizioni del Covid - commenta il sindaco Mattia Palazzi - Un format che valorizza la sponda di Campo Canoa e la rete delle ciclabili per arrivarci. È piaciuto ai mantovani e abbiamo deciso di renderlo permanente ogni estate. I mantovani potranno passare serate con eventi e davanti ai loro occhi il magnifico skyline della città».

L’Arena Bike-in torna dunque a riaccendere i riflettori dello spettacolo dal vivo.

«Lo spazio sarà di aiuto ad associazioni e realtà del territorio per fare cultura senza dover sostenere spese esorbitanti - aggiunge Ferrari - e per rinsaldare il senso di comunità. Ci saranno musica, teatro e danza, mentre non ci sarà il cinema. Gli eventi si terranno ogni sera dal martedì al sabato. Gli spot per accogliere il pubblico quest'anno saranno modulabili, con la possibilità di raggruppare gli appartenenti agli stessi nuclei familiari. Questo accorgimento potrà portare la capienza massima anche a 700-800 posti. Dopo i buoni risultati dello scorso anno, riteniamo fosse doveroso essere presenti anche nel 2021».

Il Bike-in, progetto ideato dallo staff di Fresh Agency/Shining Production e Live Club, nasce nell’aprile 2020 come soluzione originale e virtuosa sul piano ambientale per la fruizione di spettacoli dal vivo e all’aperto, nel totale rispetto delle disposizioni anti Covid-19.

A sposarne la formula, il Comune di Mantova e la Fondazione Artioli, che anche quest’anno organizza, coordina e produce il progetto.
 

La guida allo shopping del Gruppo Gedi