Il rapper castiglionese Tommy Kuti firma un nuovo singolo e sarà protagonista sul palco di TEDx

Il cantante anticipa: «Il 2 giugno parlerò di come è cambiata negli italiani la percezione dei giovani di seconda generazione grazie ai social»

CASTIGLIONE DELLE STIVIERE. Il rapper Tommy Kuti sarà protagonista il prossimo 2 giugno sul palco di un TEDx, piattaforma che consente, non solo nel giorno dell’evento, ma anche successivamente, grazie alla stessa piattaforma, ai social e alla app, di moltiplicare il pubblico veicolando le idee che meritano di essere condivise.

Sottotitolati in inglese, tutti i talk superano le barriere territoriali e quelle linguistiche e ispirano, informano e fanno riflettere migliaia di persone ogni giorno, in ogni angolo del pianeta.

«Io parlerò di come è cambiata negli italiani la percezione dei giovani di seconda generazione grazie ai social network» spiega Kutiche, nel corso della sua carriera, non ha mai smesso di affrontare questi temi nelle sue canzoni, nel suo libro e nelle sue partecipazioni ad eventi e dibattiti.

«Il modo in cui gli italiani vedono oggi noi ragazzi di seconda generazione – spiega Kuti – deve molto ai social che, in questi anni, hanno cambiato radicalmente il modo di rappresentare i giovani. I casi di influencer di seconda generazione ormai sono molti, non ultimo Khaby Lam che, grazie a Tik Tok, ha superato i contatti di personalità molto influenti. Ecco- aggiunge il rapper - il mio intervento tratterà di questo e lo farò anche in riferimento ad alcune serie Tv che stanno avendo molto successo sulle piattaforme in streaming» .

Tommy è nato in Nigeria ma cresciuto a Castiglione delle Stiviere, nella sua musica si percepisce l’incontro tra questi due universi in collisione.

Nel 2011 torna in Italia dopo la laurea in scienze della comunicazione allAnglia Ruskin University di Cambridge, con l’obiettivo di dare una voce ed una rappresentazione ai ragazzi afroitaliani esprimendosi attraverso varie forme d’arte.

La musica è il primo canale attraverso il quale ama comunicare ma negli anni ha scritto un libro per Rizzoli (Ci rido sopra), ha recitato al Piccolo Teatro in uno spettacolo (Ritorno a Reims) ha collaborato a vari progetti con vari brand dimostrando di essere un artista versatile.

Sul palco di TEDxViaGluck nell’ambito dell’evento Democrazia Digitale, Tommy parlerà delle voci multiple degli italiani di seconda generazione, richiamando il pericolo della narrazione della ‘single story’ come ci ha raccontato sullo stesso palco internazionale la scrittrice nigeriana Chimamanda Ngozi Adichie.

A partire dalla sua voce in afroitaliano fino alle storie televisive delle serie Zero e Skam su Netflix, dunque, Kuti spiegherà «come è importante aprire la narrazione a voci multiple di chi è nato e cresciuto in Italia ma conserva forti radici legate alla patria dei propri genitori, perché esempio tangibile di democrazia, inclusione e rappresentatività».

Nel mentre, in questi giorni, è uscito il suo nuovo singolo Alè AlèProdotto da Diiamoonde e da Yves the Male, produttore milanese di adozione, Alè Alè è un viaggio culturale all’interno del contesto cosmopolita nel quale Tommy è cresciuto e il video è stato girato quasi interamente nel quartiere Cinque Continenti di Castiglione delle Stiviere.

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

1€/mese per 3 mesi, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

Il ministro Garavaglia visita il Forte di Pietole

La guida allo shopping del Gruppo Gedi