Maratona culturale: con Charta 4 giorni tra incontri, laboratori, concerti e letture

Da oggi 24 giugno a domenica 24 eventi in 23 Comuni mantovani: dalla caccia al tesoro ai jukebox dei libri. Il via alle 10 alla Teresiana con il convegno in streaming

MANTOVA. Una maratona culturale di quattro giorni, con 24 eventi distribuiti in 23 comuni. Torna da oggi a domenica con la sesta edizione, La Cultura non dorme mai, progetto ideato e organizzato da Charta Cooperativa Sociale.

Incontri, laboratori, passeggiate, concerti, letture e percorsi, ad ingresso gratuito, realizzati in biblioteche, parchi, ville, piazze, cortili e castelli. Dalla caccia al tesoro ai jukebox di libri, dagli origami ai mostri, dalle staffette di storie alla rievocazione del quiz televisivo della Rai Campanile Sera, quando Ostiglia vinse in una sera di marzo del 1961.

La Cultura non dorme mai è un evento diffuso: gli appuntamenti si terranno in contemporanea in comuni delle province di Mantova, Cremona, Verona e Milano.

Ad aprire l’intensa maratona di eventi sarà oggi alle 10 dalla biblioteca Teresiana, il convegno dal titolo Comunità, cultura, cooperazione, in diretta streaming sulla pagina Facebook di Charta e sul canale Youtube Voci di Charta e organizzato con il patrocinio del Comune di Mantova e la collaborazione di cheFare.

Sempre oggi, in programma alle 17.30 al parco della scuola secondaria di Sustinente, La biblioteca al parco, mentre alle 20.30, nel giardino della biblioteca di Marmirolo, appuntamento con La biblioteca degli alberi.

Da trent'anni Charta lavora nelle province di Mantova, Brescia, Cremona, Rovigo e Verona, collaborando con migliaia di persone, utenti e committenti e diventando una componente importante per la crescita culturale di questi territori, insieme a Comuni, Province, fondazioni, associazioni, consorzi, scuole. Con questi stakeholder Charta si vuole confrontare, dando spazio ai 110 dipendenti che la compongono, al ruolo dei gruppi di lettura, all’impegno profuso da tutti anche quando la distanza obbligata ha svuotato gli spazi e portato nuove idee.

Al convegno odierno parteciperanno i sindaci di Mantova e Marmirolo, Mattia Palazzi e Paolo Galeotti, e amministratori e funzionari del Veronese e del Cremonese.

Ospiti, Stefano Laffi, sociologo, e Pierluigi Sacco, professore Iulm esperto di progetti europei e reti internazionali. «Dopo tanti anni e una lunga gestazione è arrivato il momento di chiederci che ruolo abbiamo, qual è il nostro posto nella promozione culturale del nostro paese - commenta Giuliano Annibaletti, presidente di Charta - questo perché, operando a stretto contatto con le amministrazioni, ci siamo sempre visti come esecutori di servizi. Ma vorremmo essere sempre più protagonisti, agire attivamente sui territori e interrogarci continuamente su come un bene pubblico possa essere fruito e conosciuto nel modo migliore».

Video del giorno

Elezione del presidente della Repubblica, quinta votazione a Montecitorio

La guida allo shopping del Gruppo Gedi