Contenuto riservato agli abbonati

Nanni Moretti si confessa a 195 fan: «Penso di essere un regista modesto»

Gli appunti scritti durante la lavorazione di “Caro diario” testimoniano l’insicurezza del perfezionista

MANTOVA. «Sono qui per voi 195 in carne e ossa, quindi non filmatemi, postatemi, taggatemi, condividetemi. Non voglio essere condiviso». I 195 di Nanni Moretti sono il pubblico della rassegna "Cinema del Chiostro", che l'altra sera ha assistito alla lettura dei diari scritti dal regista durante la lavorazione di "Caro diario", proiettato al termine della lettura nella versione restaurata.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Gazzetta di Mantova la comunità dei lettori

Video del giorno

Elezione del presidente della Repubblica, seconda votazione a Montecitorio: la diretta

La guida allo shopping del Gruppo Gedi