Motta domenica 18 luglio in concerto all'Arena Bike-in: «Ripartiamo con tanta emozione»

Il cantautore  alle 21.30 sul palco con una tappa del suo "Semplice Tour". «In questi primi live negli occhi della gente ho visto un senso di liberazione»

MANTOVA. Un artista cresciuto, umanamente e professionalmente, sopra i palchi, suonando senza quasi mai fermarsi.

I live sono la dimensione essenziale di Motta, protagonista domenica 18 luglio alle 21.30 all’Arena Bike-in.

Tanti i concerti in programma del suo “Semplice Tour”. Un viaggio per l’Italia che assume una connotazione per lui ancora più forte e viscerale, soprattutto in questo periodo di ripartenza.

«I primi concerti di questo tour sono stati molto emozionanti, più di quanto immaginassi - racconta alla Gazzetta - Dopo quest’anno e mezzo si sta provando a ripartire in tutti i modi. Le persone agli show sono state meravigliose. Io ho sempre basato questo mestiere sui concerti, l’aspetto che il pubblico ama di più. Nei loro occhi ho visto un senso di liberazione. Quello che possiamo fare noi è garantire che i concerti siano realizzati con il massimo della sicurezza»

Motta torna sul palco per presentare dal vivo il suo nuovo lavoro discografico, “Semplice”, pubblicato il 30 aprile da Sugar.

Un disco che racconta il suo nuovo percorso di crescita, personale ed artistico, attraverso un processo di semplificazione e di ritorno alle cose semplici.

Prodotto dallo stesso Motta nel suo studio romano con la complicità di Taketo Gohara, l’album rispecchia la volontà di avvicinare sound e arrangiamenti alla dimensione live.

«Riteniamo di aver strutturato un concerto di alto livello. Ci sarà tanta musica. Sembra una banalità da dire, ma è davvero così. Non mancheranno effetti e luci, ma il focus sarà sulle canzoni. Scaletta? Ci sarà un po’ di tutto, ma per non essere ripetitivi spesso decidiamo quali pezzi fare all’ultimo minuto, magari poco prima di salire sul palco».

Il tour è organizzato da Locusta Booking e gode del sostegno di Mibact e Siae nell'ambito del programma Per Chi Crea. Insieme a Motta (voce, chitarra acustica e percussioni), saliranno sul palco Cesare Petulicchio (batteria), Giorgio Maria Condemi (chitarre), Carmine Iuvone (violoncello), Matteo Scannicchio (tastiere/elettronica) e Francesco Chimenti (basso/violoncello).

«Con Cesare e Giorgio suono da cinque anni e credo siano tra i migliori musicisti in Italia. In questi anni hanno maturato una meravigliosa disciplina rock and roll. Concerti passati dalle vostre parti? Non ricordo il luogo esatto, ma una volta dovemmo interrompere il soundcheck per non disturbare le rane di un vicino corso d’acqua perché era la stagione degli accoppiamenti».

L’appuntamento di questa sera è a cura di Shining Production e Fondazione Umberto Artioli Mantova Capitale Europea dello Spettacolo.

Biglietti in vendita su Mailticket e Ticketone al costo di 25 euro.

Apertura delle porte fissata per le 19.30. 

Video del giorno

Assemblea alla Canottieri Mincio: c'è il quorum, il circolo verso la salvezza

La guida allo shopping del Gruppo Gedi