Tra musica e scatti d’autore: sabato a Mantova c’è Luke Stewart

Alle 18.30 è prevista l’inaugurazione della mostra fotografica di Nicola Malaguti. Seguirà la doppia esibizione del contrabbassista nel cortile di Studiottantuno

MANTOVA. Appuntamento tra musica e scatti d’autore. Studiottantuno Contemporary Arts and Project in collaborazione con l'associazione culturale 4'33" di Mantova propone nella sede della galleria d’arte di via Giulio Romano 81 la mostra fotografica di Nicola Malaguti dedicata agli scatti realizzati in occasione dei concerti organizzati dall'Associazione 4'33" prima della pandemia.

La mostra, che sarà inaugurata sabato 28 agosto alle 18.30, vedrà esibirsi nel cortile della galleria due dei protagonisti degli scatti del fotografo mantovano, vale a dire il contrabbassista Luke Stewart con un progetto in solo dal titolo Works for Upright Bass il 28 agosto a partire dalle 19.30 e il sassofonista James Brandon Lewis accompagnato dal pianista Alexis Marcelo il giorno 8 settembre sempre a partire dalle 19.30.

«Luke Steward - sottolineano gli organizzatori - è uno dei più apprezzati e creativi musicisti americani, promotore di diversi progetti realizzati nelle città di Washington e New York, i suoi lavori sempre stimolanti creano una vero e proprio interscambio emotivo con l’ambiente circostante e il pubblico. Si sono potute apprezzare le sue doti durante il concerto con uno dei suoi gruppi di riferimento, gli “Irreversible Entanglements”, al Cinema del Carbone tre di anni fa».

James Brandon Lewis - aggiungono- «è ormai un indiscusso protagonista della scena jazzistica mondiale, ha recentemente inanellato una serie di dischi e progetti straordinari che denotano la forte personalità del sassofonista newyorkese fortemente determinato a perseguire la strada che allaccia la tradizione africano americana con le istanze di innovazione del linguaggio jazzistico. La forza evocativa e originale del suono del suo sassofono fanno di James Brandon Lewis un musicista imprescindibile se si vuole comprendere quanto sta accadendo e in quale direzione sta andando il jazz». Ad accompagnare James Brandon Lewis in questa nuova avventura è il pianista Alexis Marcelo elemento di spicco della scena black latina di New York.

«Le fotografie di Nicola Malaguti - concludono gli organizzatori - fanno da filo conduttore e guida al percorso di ricerca che l'Associazione 4'33" fa ormai da cinque anni con le proprie proposte, gli scatti del fotografo mantovano dalla lunga esperienza nel campo di quella che potremmo definire fotografia musicale, danno il senso della naturalezza del gesto improvvisativo caratteristico della musica jazz animando le immagini dei musicisti in una sequenza sonora. Nel caso di Nicola Malaguti sarebbe superficiale parlare di scatti catturati, piuttosto si deve parlare di movimenti, di gesti liberatori, di quell'attimo di sospensione e di silenzio che precede la musica».

Entrambi i concerti si svolgeranno in due set, il primo partirà alle 19 .30 mentre il secondo alle 21. Per il concerto del 28 agosto è previsto un biglietto di 10 euro mentre per il concerto dell’8 settembre il costo del biglietto sarà di 20 euro. Info e prenotazioni al numero 3294766850 con messaggio WhatsApp, oppure scrivendo alla casella di posta elettronica associazionequattrotrenta3@gmail.com.

Prenotazione e Green Pass obbligatori.

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

1€/mese per 3 mesi, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

Omnia Mantova - Perché un ippopotamo, un coccodrillo e una balena in Palazzo Ducale?

La guida allo shopping del Gruppo Gedi