Disanima Piano: Tosca in concerto, viaggio tra le sonorità del mondo

La cantante: «Scoprire che si può vivere in altri modi è una ricchezza». Domenica 5 settembre alle 21.15 l’esibizione alla corte “Il Gesuita” a Borgo Angeli

MANTOVA. In viaggio tra le sonorità del mondo con Tosca che si racconta in questa intervista alla Gazzetta. L’appuntamento con la cantate è per domenica 5 settembre alle 21.15 alla corte “Il Gesuita”, in via dell’Aldriga 16 a Mantova, in zona Borgo Angeli, nell’ambito dell’ottava edizione di Disanima Piano in calendario dal 4 al 6 settembre.

Morabeza estate 2021 è il titolo del concerto, un canto alla vita, in un’atmosfera calda e colorata come quella di un intimo salotto sudamericano in cui saranno proposte canzoni originali ma anche rivisitazioni di classici della musica dal mondo e brani della tradizione. «Il viaggio è una costante nella mia vita per mantenere viva la curiosità – dice Tosca -. Scoprire che si può vivere in altri modi è una ricchezza. È comunque una condizione dell'anima: si può viaggiare anche stando fermi».

E poi prosegue. «La musica, l’arte in genere, è condivisione, non competizione, non mi piace quando si parla di vincitori e di perdenti – continua -. Le note sono sette ma dipende come le usi, è un’alchimia continuare a ottenere risultati diversi. Chi ha un dono, come ad esempio la voce, deve veicolarlo». La cantante, davvero eclettica e avversa alle etichettature troppo costrittive, gioca con la propria voce in ben quattro lingue, spaziando tra generi musicali differenti, tra pop e jazz passando tra le sonorità più diverse, ritmi e temi che vengono da tempi e da luoghi lontani. Un’attenzione particolare al mondo delle donne. «Il mio staff è quasi tutto femminile perché credo che tra noi ci sia una maggior capacità di coesione, pazienza e una strategia che guarda più lontano. Non è un mistero che sono gli uomini a fare la guerra, noi combattiamo solo per fare degli scatti in avanti, per dare valore e non è vero lo stereotipo che le donne odiano le altre donne – aggiunge Tosca -. Meritiamo di più».

Uno sguardo molto attento poi al suo gruppo, alla squadra. «Il successo non è mai di uno solo – conclude – ma è sempre collettivo. Il momento più bello ai concerti per me è quando alla fine il pubblico grida “bravi!” riconoscendo il lavoro di ognuno di noi che siamo sul palco, chi davanti chi dietro, ognuno con il proprio spazio». Un felice ritorno per Tosca a Mantova, che è rimasta nel suo cuore, anche se ha calcato solamente la scena del teatro come attrice, molto tempo fa, una prima volta quindi per la musica. Il costo del biglietto intero è di 25 euro, 20 per il ridotto. L'abbonamento per i tre eventi serali della rassegna costa 35 euro l'intero e 30 il ridotto. Per informazioni e prenotazioni telefonare al n. 338 49 47 909. L’accesso all’evento sarà consentito esclusivamente ai possessori di green pass o di tampone negativo effettuato entro le 48 ore precedenti.

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

1€/mese per 3 mesi, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

Maltempo in Grecia, un pullman viene "inghiottito" da una voragine

La guida allo shopping del Gruppo Gedi