Volumi antichi e rarità in mostra, con un omaggio al sommo poeta

Il 18 e 19 torna “Mantova libri mappe stampe” nel chiostro del Museo Diocesano, attesi 45 espositori. Gli organizzatori: «Sugli stand anche opere dantesche»

MANTOVA. Confermato l’appuntamento autunnale della fiera dedicata all’antiquariato librario e al collezionismo cartaceo, che accoglie librerie antiquarie e commercianti di stampe e cartografie antiche provenienti dall’Italia e dall’Europa.

Sabato 18 e domenica 19 settembre nel chiostro del Museo Diocesano in città torna Mantova libri mappe stampe e, per questa nuova edizione, sono attesi oltre 45 espositori.

Sarà possibile ammirare e acquistare migliaia di esemplari originali, libri antichi e capolavori di grandi maestri incisori.Ci saranno volumi di pregio, incunaboli e cinquecentine uscite dai torchi di stampatori famosi come Aldo Manuzio e Giunta, assieme ad altre, più numerose e abbordabili, rarità e curiosità bibliografiche dal XVI al XX sec.

Ricchissima anche l’offerta cartografica che comprende mappe, atlanti, vedute e piante topografiche italiane, europee e del mondo, e quella delle stampe decorative.

Ma non solo. «Nell’anno in cui ricorre l’anniversario dei 700 anni dalla morte di Dante Alighieri - anticipano gli organizzatori - proprio nella terra dove nacque Virgilio, l’edizione autunnale sarà occasione per tutti i visitatori di andare a caccia tra gli stand di opere e produzioni letterarie del grande poeta, tra le più rare e curiose, di vario genere e per tutte le tasche».

Quali documenti saranno disponibili in particolare? «Tra le numerose opere dantesche che sarà possibile trovare sui banchi degli espositori - continuano gli organizzatori - segnaliamo due opere di particolare pregio: la prima, “Dante Alighieri con l’espositioni di Christoforo Landino, et D'alessandro Vellutello. Sopra la sua comedia dell'inferno, del purgatorio, del paradiso. Con tavole, argomenti, & allegorie, & riformato, riveduto, & ridotto alla sua vera lettura, per Francesco Sansovino Fiorentino”. Si tratta di una bella e importante edizione cinquecentina - aggiungono - edita da Francesco Sansovino e pubblicata dalla famiglia Sessa nel 1564. La seconda opera da segnalare è “La Comedia di Dante Alighieri con la noua espositione di Alessandro Vellutello. Venezia: Francesco Marcolini per Alessandro Vellutello, 1544”, una tra le più celebri edizioni dantesche del sec. XVI, la prima col commento di Vellutello, mirabilmente illustrata con raffigurazioni di straordinaria modernità».

La manifestazione inoltre guarda anche ai giovani.

Per questa nuova edizione, infatti, Mantova Libri Mappe Stampe ha lanciato una nuova iniziativa per tutti i giovani commercianti di carta antica (si tratti di libri antichi e rari, stampe o cartografia d’epoca), che parteciperanno gratuitamente alla manifestazione e potranno lavorare al fianco di professionisti e veterani dell’evento (per informazioni consultare www.mantovalibriestampe.com).

«Obiettivo dell’iniziativa - concludono gli organizzatori - è aprirsi al pubblico dei più giovani appassionati della stampa e del libro antichi, sostenendo coloro che di questa passione ne hanno fatto un vero e proprio lavoro».

Video del giorno

Turchia, la furia del minatore non pagato: sale sull'escavatore e distrugge i camion

La guida allo shopping del Gruppo Gedi