Ricordando Andrea Mantegna, tour in Sant’Andrea e in Ducale

Lunedì ricorrono i 515 anni dalla morte: una visita speciale nella Camera Picta. In basilica è prevista l’apertura straordinaria della Cappella di San Giovanni

MANTOVA. Lunedì 13 settembre ricorrono 515 anni dalla morte di Andrea Mantegna, avvenuta a Mantova il 13 settembre 1506. Per ricordarlo, l’associazione Novae Deae in collaborazione con la basilica di Sant’Andrea e i suoi volontari (col rettore don Renato Pavesi e l’ufficio Cultura della diocesi) apre in via straordinaria la cappella di San Giovanni dove sono conservate le spoglie mortali di Mantegna.

La visita è gratuita con ingresso a gruppi di 5 persone per volta dalle 10.30 alle 12 e dalle 15.30 alle 18.30 (prenotazione obbligatoria https://aperturacappellamantegna.eventbrite.it).

La cappella affrescata dal Correggio è l’unico luogo a Mantova in cui siano conservate opere mobili di Mantegna. Tranne gli affreschi della Camera degli sposi nel castello di San Giorgio, tutti gli altri tesori mantegneschi sono lontani da Mantova.

Saranno i volontari della basilica, coordinati da Fabio Braghiroli, e di Novae Deae a guidare i visitatori alla scoperta dei bronzi, degli affreschi e dei dipinti della cappella, dopo il commiato a Mantegna delle autorità cittadine intorno alle 9.45 e la messa feriale alle 10.

A guardia della cappella sarà un picchetto d’onore con i cavalieri in abiti quattrocenteschi della Compagnia della Rosa, realtà di ricerca storica e rievocazione dell’associazione Mantova medievale, presieduta da Marcello Bertolini.

Ricorrono anche i 60 anni dalla grande mostra dedicata al Mantegna, aperta nel settembre 1961, con 170 opere d’arte arrivate da tutto il mondo. Durante la vista in Sant’Andrea sarà possibile fare un viaggio nel tempo con la rassegna stampa di quella mostra, che portò a Mantova 200mila visitatori.

Domani, in concomitanza con l’apertura straordinaria del castello di San Giorgio, Palazzo Ducale promuoverà alle 11 una visita guidata speciale interamente dedicata a Mantegna. La partenza avverrà dalla biglietteria del Ducale e - dopo la visita alla Camera degli sposi - si proseguirà per la basilica di Sant’Andrea. Il costo del tour è di 5 euro, con biglietto d’ingresso a Palazzo Ducale di 7 euro più prevendita 1 euro ma gratuito per i possessori di Mantova Card o abbonamento musei Lombardia (prenotazioni al call center 041 2411897).

La cappella del Mantegna, espressione artistica del primo Rinascimento, fu la prima a essere decorata nella basilica. Nel 1504, due anni prima di morire, Mantegna dispose nel testamento di esservi sepolto. Era, ed è ancora, la cappella di San Giovanni (dal 1481) dove si trovava il battistero, poi spostato. Dal 2018 la cappella ha un nuovo sistema di illuminazione che la valorizza. «L’anno prossimo ricorrerà un importante anniversario: saranno 550 dalla posa della prima pietra di Sant’Andrea e della morte di Leon Battista Alberti» dice Mirko Gragnato, presidente di Novae Deae.

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

1€/mese per 3 mesi, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

Vita e opere dell'arpista Clelia Gatti nel video girato al cimitero di Mantova

La guida allo shopping del Gruppo Gedi