Gli anni belli dei Fuggiaschi risuonano a Gazoldo

Nel racconto di Guido Mario Pavesi la straordinaria avventura di sei ragazzi degli anni ’60 proiettati dalle balere di provincia alle scena nazionale con Don Backy 

GAZOLDO. Il 17 ottobre alle 16, nella sua sede di Gazoldo in via Marconi, l’associazione Postumia ospita i mitici Fuggiaschi: Maurizio Bellini, Carlo Alberto Paterlini, Claudio Paterlini, Guido Mario Pavesi e Rinaldi Schilingi. In veste di conduttore e coordinatore, Enrico Aitini. Sarà un pomeriggio dedicato agli “Anni belli dei Fuggiaschi 1962-1969”, come Guido Mario Pavesi ha titolato il suo libro pubblicato da EdiKit.

Ma chi sono questi Fuggiaschi? Attivi negli anni ’60, devono il proprio nome a Don Backy, col quale hanno collaborato per alcuni anni. “Anni belli”, che hanno rappresentato un’esperienza artistica e umana indimenticabile. Nelle 254 pagine del suo libro, Pavesi ha ricostruito la storia di questi ragazzi mantovani che, partendo dalle primissime esperienze nelle balere della provincia, sono riusciti ad arrivare sulla scena musicale nazionale.

Una testimonianza diretta dello spirito che animava i giovani in quell’epoca di straordinari fermenti, particolarmente significativa per l’evoluzione della musica, di cui i Fuggiaschi sono stati tra i primi interpreti.

Video del giorno

Vita e opere dell'arpista Clelia Gatti nel video girato al cimitero di Mantova

La guida allo shopping del Gruppo Gedi