Contenuto riservato agli abbonati

Con Luca Carboni in motonave a Mantova: «Nel 2022 ci saranno novità»

«Ho iniziato a disegnare le copertine dei dischi e non ho più smesso. Ma era una cosa solo mia poi ho rotto il ghiaccio»

MANTOVA. Ricordi d’infanzia, della sua Bologna e dell’Appenino, un mix tra presente e passato, tra musica e arte figurativa. Protagonista della conversazione a bordo della motonave Andes 2000 è stato Luca Carboni, affiancato dallo scrittore Davide Bregola e dall’armatrice Raffaella Negrini. Tutto esaurito per in cantautore emiliano l’appuntamento di “Fumana. Immaginari delle pianure. Scorrere lento” organizzato per svelare il lato più nascosto e nebbioso di Carboni di cui è in corso alla Casa di Rigoletto (fino al 5 dicembre) la personale “Donne Cattedrali”.

«È

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Gazzetta di Mantova la comunità dei lettori

Video del giorno

Metropolis/10 - Nuovo Cinema Quirinale. Con Andrea Costa, Michele Emiliano (l'integrale)

La guida allo shopping del Gruppo Gedi