Sonia Bergamasco al Teatro Bibiena per “AmaDeus ExMantova”

Lunedì 17 gennaio alle 20.45 l’attrice e drammaturga sul palco con il pianista Scolastra: in programma il recital  “Paolina Leopardi racconta Mozart”

MANTOVA. Lunedì 17 gennaio alle 20.45 torna la rassegna Tempo d’Orchestra con l’attrice e drammaturga Sonia Bergamasco e il pianista Marco Scolastra. Nel luglio 2020, dal balcone di Palazzo Castiglioni, con piazza Sordello a far da platea, Bergamasco è stata la protagonista di uno dei tre seguitissimi appuntamenti di “Risonanze - rito collettivo dell’attesa”, performance che mettendo in dialogo teatro, letteratura e musica, segnavano simbolicamente la fine dello stop allo spettacolo dal vivo dei mesi di lock-down. Ora, come si diceva, l’attrice torna a Mantova, nella stagione Tempo d’Orchestra, per l’edizione 2022 di “AmaDeus ExMantova”, progetto nato in occasione del 250esimo del soggiorno mantovano di Leopold e Wolfgang Amadeus Mozart. Oficina Ocm, in collaborazione con Accademia Nazionale Virgiliana, intende così ricordare puntualmente, anno dopo anno, il concerto che, giovanissimo, Wolfgang Amadeus tenne il 16 gennaio 1770 al Teatro Bibiena.

Lunedì 17 gennaio, dalle ore 20.45, al Teatro Bibiena, Sonia Bergamasco è protagonista di “Paolina Leopardi racconta Mozart”, spettacolo di parola e musica che la vede interagire con Marco Scolastra, pianista di spicco della migliore tradizione nazionale.

«Nel settembre del 1837 esce a Bologna un libretto di 35 pagine, dal titolo “Mozart”, senza indicazione dell’autore. Una biografia di Mozart, una delle prime in italiano. Anonima. Quattro copie del libro si conservano nella biblioteca dell’Archiginnasio di Bologna, una in casa Leopardi a Recanati. La casa di chi quella biografia l’ha scritta: Paolina, l’amata sorella di Giacomo - spiega Nino Criscenti ideatore della proposta, che prosegue - Paolina Leopardi racconta Mozart è un recital per attrice e pianoforte, acuto e sorprendente, che si snoda attraverso la voce di una testimone d’eccezione».

A intersecare i testi, affidati a Sonia Bergamasco, musiche di Mozart, per un viaggio che muove dalle giovanili Otto variazioni su un lied tedesco K. 24, passa attraverso movimenti delle Sonate K. 280 e K. 300, per toccare la Fantasia K. 397 3 K. 475, approdando al Rondò K. 485.

I biglietti per la serata (20/32 euro) sono in prevendita online (ocmantova.vivaticket.it) alla biglietteria di Oficina Ocm (piazza Sordello 12 a Mantova, domani ore 10-13 e 15-18) e al botteghino del teatro domani dalle 19.45.

Recentemente coprotagonista del gettonatissimo film Come un gatto in tangenziale di Riccardo Milani, Sonia Bergamasco nasce a Milano, dove si diploma in pianoforte.

A teatro lavora con Thomas Ostermeier, Jan Fabre, Thodoros Terzopoulos, Carmelo Bene, Giorgio Strehler.

Premio Duse, è interprete e regista di spettacoli in cui l’esperienza musicale si intreccia più profondamente con il teatro. Nel corso della lunga collaborazione artistica con il compositore Azio Corghi interpreta ruoli di cantante-attrice in Italia e all’estero. Nastro d’argento per “La meglio gioventùdi Marco Tullio Giordana, lavora con Bernardo Bertolucci, Giuseppe Piccioni e Franco Battiato. Riceve il Premio Flaiano come miglior interprete nel film “De Gasperi”, di Liliana Cavani e riscuote grande successo nelle serie tv “Tutti pazzi per amore” e “Una grande famiglia”, “Il commissario Montalbano”.

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

1€/mese per 3 mesi, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

Milan, Salvini contestato durante la festa scudetto: "Vai a lavorare, sei il disonore dell'Italia"

La guida allo shopping del Gruppo Gedi