La mantovana Claudia Arvati all’ultimo respiro: a un passo dal successo a “The Voice Senior”

Claudia Arvati in uno scatto pubblicato sulla sua pagina Facebook

Grande prova per la vocalist nella squadra di Gigi d’Alessio, che trionfa con Annibale Giannarelli, autore della colonna sonora di “Lo chiamavano Trinità”

MANTOVA Non è riuscita a superare la finale di “The Voice Senior” (su Rai1) la mantovana Claudia Arvati, originaria di Gazoldo degli Ippoliti. L'edizione è stata vinta in modo trionfale da Annibale Giannarelli, noto al grande pubblico per essere l'autore della colonna sonora di “Lo chiamavano Trinità”.

Arvati, comunque, ha confermato di avere una grandissima grinta e conquistato il suo tutor, Gigi d'Alessio, che l'aveva voluta nel suo team. Insieme a Giannarelli. La mantovana può vantare un’importante carriera da vocalist. Nata nel 1960, già all'età di otto anni frequentava la scuola di musica, e ha cominciato presto a girare l’Italia sia per partecipare a concorsi canori sia come voce in gruppi di ogni genere, dal liscio alla musica leggera. A 17 anni il trasferimento a Roma.

Quanto alla televisione, “The Voice Senior” non è certo la prima esperienza di Arvati, che vanta partecipazioni a show quali “Furore”, “Carramba” e “Passo Doppio”. Il successo, però, è arrivato con  i Pandemonium: al provino, nella casa discografica RCA, venne scritturata subito come chitarrista e cantante del gruppo.

Come corista ha collaborato con Donatella Rettore, Gigi D’Alessio (che anni dopo sarebbe diventato suo tutor), Fiorella Mannoia, Andrea Bocelli, Claudio Baglioni, Renato Zero, Gianni Morandi e molti altri ancora. Claudia Arvati insegna alla scuola Scipasagi e dirige il Coro Roman Academy.

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

1€/mese per 3 mesi, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

Mantova: incendio di piumini vicino alla fermata del bus della scuola

La guida allo shopping del Gruppo Gedi