Spettacolo del Campiani a Mantova, a Moglia e Roverbella medaglie agli ex internati

La Giornata della memoria, che si celebra il 27 gennaio, proseguirà fino al 5 aprile mettendo insieme istituzioni, associazioni e soprattutto scuole

MANTOVA. La Giornata della memoria, che si celebra domani, il 27 gennaio, a Mantova si prende un tempo più ampio (appuntamenti fino al 5 aprile: giorno in cui gli ebrei mantovani furono deportati, i ragazzi delle scuole faranno un percorso in città, con musica e canti) e mette insieme istituzioni, associazioni e soprattutto scuole.

A cominciare dal Conservatorio, che anche quest’anno ha ideato e prodotto uno spettacolo, Il mio sogno vola verso l’azzurro del cielo, con i migliori studenti. Sarà dedicato alle donne musiciste e compositrici, internate nei lager, nei ghetti e anche nei Gulag sovietici, con tanti canti e il racconto delle loro storie. Finalmente si torna con lo spettacolo in presenza, non al Bibiena, ma all’Auditorium Monteverdi di via Conciliazione. Bisogna prenotare allo 0376 324636 e presentarsi col green pass, ma c’è anche la diretta streaming sul canale youtube del conservatorio.

Una bella unione di persone diverse quella per la Giornata della memoria, nel solco dell’idea, ormai tanti anni fa, di Sergio Cordibella.

Il programma è stato presentato ieri in municipio, con l’assessore comunale Alessandra Riccadonna, il delegato alla cultura della Provincia Mattia Di Vittorio e il coordinatore della prefettura Giorgio Spezzaferri, oltre ai rappresentanti del conservatorio (il presidente Giordano Fermi e il direttore Gianluca Pugnaloni e la docente Giovanna Maresta), dell’istituto Arco-D’Este (il dirigente Gobbi Frattini e Romano Adami, del liceo musicale), della comunità ebraica, dell’Istituto di storia contemporanea, della comunità Sinti.

Il primo appuntamento è oggi: il prefetto andrà a Roverbella e poi a Moglia a consegnare la medaglia d’onore della Repubblica a Silvio Gattazzo, 99 anni, e a Fausto Marossi, 97, che furono internati nei campi di concentramento nazisti. Domani invece le medaglie saranno consegnate in prefettura ai parenti degli internati ormai deceduti.

Ogni anno continua lo studio – ha detto Spezzaferri - per rintracciare le storie di questi italiani.

Domani, giovedì, saranno naturalmente molte le iniziative in tutta la provincia.

In città, alla sinagoga, si terrà alle 15.30, la sempre spiazzante lettura dei nomi di tutti gli ebrei che a Mantova furono rastrellati, portati in Germania e mai più tornati. Famiglie intere, dai nonni ai bambini. La voce materna e solenne di Francesca Campogalliani ridarà loro la dignità del ricordo.

Alle 16.30 il ritrovo è sul binario uno della stazione, da dove partì il treno dei deportati. Il Comune ha voluto una lapide perché chiunque si ferma davanti possa leggere e sapere. L’attenzione sarà posta soprattutto sul Porrajmos, la persecuzione di Sinti e Rom. Con sindaco e presidente della Provincia, alle 17.30, al Conservatorio si terrà la cerimonia commemorativa. Carlo Saletti, direttore scientifico dell’Istituto mantovano di storia contemporanea, parlerà “Contro la banalizzazione della memoria”.

Sul sito della Provincia di Mantova, o cliccando https://giornodellamemoria.mantova.it si trova l’elenco completo di tutti gli eventi di città e provincia.

Sempre in città, ha ricordato Riccadonna, le biblioteche hanno organizzato incontri sui film al Baratta (ieri e domani, giovedì, alle 20.15), oggi alle 17 a Lunetta presentazione del libro di Marta Villa sulle radici antisemite dell’Occidente, e il 3 febbraio a Te Brunetti con Frediano Sessi.

Nel ricco programma del conservatorio, in collaborazione con il liceo musicale, c’è dunque “Il mio sogno vola verso l’azzurro del cielo”, con cantanti soliste, l’ensemble da camera del Campiani e il coro del liceo musicale, diretto da Romano Adami. La regia è di Giovanna Maresta, attrice Francesca Campogalliani. Un brano è riadattato da Igor Bianchini.

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

1€/mese per 3 mesi, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

Milan, Salvini contestato durante la festa scudetto: "Vai a lavorare, sei il disonore dell'Italia"

La guida allo shopping del Gruppo Gedi