Contenuto riservato agli abbonati

Mantova, pietra per Felice Tolazzi ai tornelli della cartiera: inciampo all’indifferenza

Dalla Burgo organizzò nuclei antifascisti: deportato e ucciso. Anpi, Rsu, Zago, Cgil e vicesindaci alla cerimonia in Pro-Gest

MANTOVA. «Oggi Felice Tolazzi torna nella sua cartiera per ricordarci di lottare per i nostri ideali, per ciò che è giusto. Da oggi il nostro passaggio veloce, il nostro sguardo distratto inciamperanno nel ricordo di chi lottando ha sacrificato la sua vita». E sarà, dovrà essere, «un inciampo all’indifferenza»: la voce di Giovanni Carra in rappresentanza delle Rsu Pro-Gest è quella della fabbrica di ieri e di oggi riunita con il presidente Anpi Luigi Benevelli, l’amministratore delegato della cartiera Francesco Zago, segretari della Cgil a partire da Alessandra Grossi della Slc, la presidente di Anpi Cgil Rita Bonizzi, i vicesindaci di Mantova e Borgo Virgilio, Buvoli e Allegretti, davanti a quegli stessi tornelli che Felice Tolazzi attraversava da tecnico dell’allora...

Video del giorno

Mantova: incendio di piumini vicino alla fermata del bus della scuola

La guida allo shopping del Gruppo Gedi