In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni
il programma

Enea, Ulisse e Annibale: in Teresiana a Mantova alla scoperta degli antichi condottieri

Da sabato12 febbraio in biblioteca al via le conversazioni con l’autore. Studiosi e docenti raccontano gli eroi della classicità

1 minuto di lettura

MANTOVA. Nella sala delle Vedute della Teresiana, a Mantova in via Ardigò 13, il 12 febbraio prende il via la rassegna “Antichi condottieri”, quattro incontri organizzati dalla Biblioteca comunale in collaborazione con Cooperativa Librai Mantovani e l’Associazione BibliOfficina, per approfondire alcune figure dell’antichità: Annibale, Enea, Pericle, Achille e Ulisse.

«La Biblioteca Teresiana - dice l’assessore Alessandra Riccadonna - diventa la sede prestigiosa per ospitare alcuni importanti studiosi che racconteranno ognuno un condottiero o una coppia di eroi. Un percorso rivolto anche alle scuole, nonché a tutta la cittadinanza».

Milena Bernardelli, presidente di BibliOfficina, condurrà la rassegna. Si comincia sabato 12 febbraio alle 11.30 con Giovanni Brizzi, già professore ordinario di Storia romana all’Università di Bologna dal 1986 al 2016.

Specialista di storia annibalica e di storia militare antica, parlerà del più acerrimo nemico di Roma, quell’Annibale che giurò ancora bambino che non sarebbe mai stato amico del popolo romano.

Sabato 19 febbraio sarà la volta di Giulio Guidorizzi: grecista, traduttore, studioso di mitologia classica, professore ordinario di Letteratura greca all’Università di Torino, racconterà di Enea, profugo da Troia in fiamme verso l’ignoto. L’eroe virgiliano porterà in salvo il figlio Ascanio e il vecchio padre Anchise perché “il futuro non avrà mai un senso senza la memoria di quello che è stato”.

Sabato 5 marzo Riccardo Vattuone, professore emerito di Storia greca all’Università di Bologna, parlerà di Pericle, oratore, leader politico e militare, protagonista della storia di Atene e della Grecia dalla metà del V secolo avanti Cristo. La sua immagine, emblema del “classico”, è legata alle grandi opere costruite sull’Acropoli, tra cui il Partenone, simbolo della vittoria sui Persiani.

Sabato 12 marzo, per finire, sarà presente in Teresiana Matteo Nucci, scrittore italiano, due volte finalista al Premio Strega. Studioso del pensiero antico e della filosofia platonica, nel 2020 ha pubblicato per Einaudi “Achille e Odisseo”, due modi antitetici di affrontare la vita. Da una parte l’intelligenza capace di adeguarsi alle circostanze e l’astuzia per aggirare gli ostacoli, dall’altra l’ira e la ferocia che affronta gli ostacoli di petto. Pur di salvarsi Odisseo sa aspettare e sopportare le avversità. Achille consuma l’attimo, divora la propria esistenza. Due visioni diverse del mondo, tanto radicate nell’immaginario collettivo da riuscire a parlare al nostro tempo.

L’ingresso alla sala delle Vedute della Biblioteca Teresiana è gratuito, con mascherina ffp2 e super green pass. È consigliata la prenotazione al tel. 393 193 6747 o con email a cooperativalibraimantovani@gmail.com. 

I commenti dei lettori