Debutta “Orti Musicali”: ai giardini Valentini di Mantova in scena natura, suoni e incanto

Il pianista pluripremiato Paolo Birro

Il 26 e 27 giugno doppio evento per valorizzare lo spazio verde. Aprono il pianista Paolo Birro e la cantante Vanessa Tagliabue Yorke

MANTOVA. Domenica e lunedì prossimi alle 21.30 la Cooperativa Librai Mantovani organizza ai Giardini Valentini due concerti di “Orti Musicali”. Ingresso gratuito da via Viani, prenotazioni alla email cooperativalibraimantovani@gmail.com, cell. 393 1936747.

«I Giardini Valentini – dice Patrizia Soldi, presidente di Coop Librai – sono una grande risorsa per la città e un piccolo gioiello da fare risplendere. Per due sere il parco sarà aperto e illuminato. Ci auguriamo che questa sia la prima di una serie di iniziative simili».

Il programma “botanico” è stato appositamente studiato da Leonardo Zunica e dedicato a un luogo aperto quasi nascosto, per suggerire nuove atmosfere e per creare nel centro della città un giardino incantato.

Domenica saliranno sul palco Vanessa Tagliabue Yorke, una delle più importanti voci jazz dell’attuale scena italiana, accompagnata al pianoforte dal pluripremiato Paolo Birro. Insieme hanno creato appositamente per i Giardini Valentini lo spettacolo “The Princess Theatre Garden”, un luogo di sogno e di poesia che prende ispirazione dai capolavori di compositori storici del jazz come Billy Strayhorn, Bix Beiderbecke, Hoaghy Carmichael e George Gershwin.

Sulle note di un repertorio che mescola armoniosamente swing trascinante e contemplazione spirituale, immaginiamo di entrare nel giardino segreto e fermarci a contemplare la bellezza delle presenze vegetali che lo abitano. I brani scritti da Vanessa Tagliabue Yorke e le composizioni create a quattro mani con Paolo Birro tracceranno una rotta verso una personale visione di jazz che non vuole però rinunciare all'energia primordiale dello swing. Lunedì, sempre alle 21.30, sarà la volta di “Trees”, concerto del trio Eloisa Manera violino, Leandro Lo Bianco chitarra elettrica e Luca Lo Bianco contrabbasso.

Si tratta di un racconto musicale sui grandi alberi del pianeta: il Thimmamma Marrimanu (fico del Bengala), l’arbre du Ténéré (estinto nel 1973, viveva solitario nella parte centromeridionale del deserto del Sahara), il Ficus Macrophylla di piazza Marina a Palermo (è stato piantato nel 1863 e con i suoi 10mila metri cubi di chioma fogliare, secondo l'Accademia dei Georgofili di Firenze è l’albero più grande d'Europa) e altre piante che dobbiamo guardare e curare con il massimo rispetto. “Trees” (Alberi) è un progetto che combina una parte musicale scritta con la pratica dell’improvvisazione estemporanea, una promenade in un bosco immaginario fatto di percorsi sia conosciuti che imprevisti.

“Orti Musicali” è un’iniziativa ideata e organizzata da Cooperativa Librai Mantovani e Diabolus in Musica, patrocinata e contribuita dal Comune di Mantova.

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

1€/mese per 3 mesi, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

Canneto, l'Oglio in secca fa riemergere le palafitte dell'età del Bronzo

La guida allo shopping del Gruppo Gedi